Francesco Acerbi

Terzo appuntamento con la nostra rubrica “conosciamoli meglio”. Dopo un attaccante ed un centrocampista oggi, ci spostiamo in difesa e più precisamente al centro della retroguardia reggina. Uno degli “intoccabili” dell’undici di Atzori è senza dubbio un ragazzone di 1,92 cm per 87 kg: stiamo parlando di Francesco Acerbi.

Francesco nasce il 10 agosto 1988 a Vizzolo Predabissi, piccolo comune in provincia di Milano. Sin da giovanissimo comincia a muovere i suoi primi passi nel calcio nella vicina Pavia dove, dopo tutta la trafila delle giovanili, esordisce in prima squadra appena 18 enne nel campionato di C1 (attuale prima divisione) nella stagione 2006/2007. Le prime due stagioni a Pavia volano e Francesco cresce dal punto di vista fisico e tattico. La sua consacrazione in maglia biancoblù arriva nella stagione 2008/2009 dove, inizia a giocare con regolarità al centro della difesa collezionando 22 presenze e 2 gol. La stagione successiva è quella della conferma per Francesco. Infatti, lo scorso campionato con il suo Pavia, riesce a raggiunge i play off promozione che però vedono il Pavia sconfitto per mano dello Spezia. Successivamente però, grazie al fallimento di alcune società, il Pavia viene ripescato in prima divisione ove milita in questa stagione. Francesco mette in mostra le sue molteplici qualità, le cronache parlano di un centrale difensivo possente, ma anche tecnicamente ben dotato, a cui piace impostare la manovra, quasi da regista difensivo. Insomma una guida del reparto arretrato, un uomo che comanda con autorità l’intero reparto, Inoltre, anche per l’altezza, è ottimo nel gioco aereo. Tutte queste qualità fanno gola a molti club delle serie superiori specialmente la serie B. Atalanta, Livorno, Albinoleffe, Varese, Sassuolo tutte interessate al giovane difensore. Proprio il Sassuolo del presidente Carlo Rossi sembra essersi assicurato il forte difensore, solo un “blitz” del presidente Foti e del Dg Giacchetta ha fatto si che Francesco sia arrivato in riva allo stretto. Messosi subito al servizio del squadra, è divenuto fondamentale per gli equilibri difensivi e, in queste prime dodici giornate, si è messo subito in luce sfiorando in più di un occasione il gol. Di grande carisma, con piedi educatissimi, Francesco sarà sicuramente uno dei protagonisti di questa Reggina edizione 2010/2011.

Danilo Santoro

Recommended For You

About the Author: Danilo Santoro