Le ultime su Cittadella – Reggina:

Qui Reggina: Cosenza rientra dalla squalifica mentre Bonazzoli non ce la fa e Rizzo è squalificato. Sono questi i due calciatori che vanno aggiungersi ai già indisponibili Marino e Giosa. Turn-over annunciato da Atzoni che molto probabilmente “ritoccherà” l’undici iniziale. Che sia la volta di Sy ed Adiyiah lì davanti? Solo qualche minuto prima della gara verrà sciolto questo dubbio. A centrocampo potrebbe essere Giacomo Tedesco a sostituire Rizzo, mentre in difesa nell’ottica turn over verrebbe da pensare a Costa ma al posto di chi? Barillà e Castiglia scalpitano anche loro per un posto in mediana così come Montiel; Viola dopo la non brillante prova contro il Portogruaro potrebbe non partire titolare. Analogo discorso per Colombo, uscito malconcio dalla gara di venerdì, per via di una brutta entrata subita da un avversario, il quale non si è fatto tanti problemi nel salire con i tacchetti sopra la coscia del numero 32 amaranto; Laverone scalpita per un posto da titolare. Comunque diciamocelo chiaramente, gli amaranto sono sembrati un po’ sotto condizione fisica nelle ultime due uscite stagionali, un periodo normale che può avvenire in un campionato lungo come la Serie B, ma che con una rosa ampia nel giro di una o massimo due settimane, tutta la squadra può essere recuperata.
Mister Atzori per la trasferta di Cittadella ha convocato 19 elementi:
Portieri: Puggioni, Kovacsik;
Difensori: Adejo, Cosenza, Acerbi, Costa;
Centrocampisti: Laverone, Tedesco, Viola, Rizzato, Missiroli, Barillà, Castiglia, Colombo, Montiel;
Attaccanti: Adiyiah, Sy, Campagnacci, Zizzari.

Secondo la nostra modesta opinione, la probabile formazione amaranto potrebbe essere la seguente:
Puggioni, Adejo, Cosenza, Acerbi, Laverone, Tedesco, Viola, Rizzato, Missiroli, Adiyiah, Sy.

Qui Cittadella: 7 punti nelle ultime tre gare. Una squadra in netta ripresa e che lotta fino alla fine. Piovaccari è la sua punta di diamante. In casa ha vinto 2 volte (contro Torino e Grosseto per 2 a 1 in entrambi i match), pareggiato sempre 2 volte (con lo stesso punteggio di 1 a 1 contro Frosinone e Sassuolo) ed ha perso ancora per 2 volte per 2 a 0 contro il Novara e per 3 a 2 contro l’Empoli. 8 punti degli undici in classifica sono arrivati al Tombolato.

I precedenti: E’ la terza volta che le due formazioni si incontrano in terra veneta, sempre in Serie B. La prima volta è datata 2001-2002 con gli amaranto di Colomba, che si imposero per 2 a 0 grazie ai gol di Mozart e Bogdani. Mentre lo scorso anno vinsero i padroni di casa con il minimo scarto. 1 a 0 con una punizione beffa di Bellazzini che entrato da pochi minuti, trova con un calcio piazzato in posizione defilata, il jolly da tre punti, con Fiorillo non esente da colpe poiché mal posizionato.

L’arbitro: Nasca di Bari dirigerà l’incontro. In perfetto equilibrio le direzioni delle gare della Reggina. Una sconfitta lo scorso anno al Granillo, 2 a 1 contro l’Ascoli con un dubbio rigore concesso ai bianconeri, mentre quest’anno sempre al Granillo, Nasca ha arbitrato la partita vinta per 2 a 0 dalla Reggina contro il Piacenza.
Per quanto riguarda il Cittadella invece, i veneti non hanno mai vinto con il direttore pugliese. Un pareggio nello scorso torneo in casa per 1 a 1 contro il Cesena, ed una sconfitta per 2 a 1 sempre nella passata stagione, a Frosinone. Il direttore di gara sarà coadiuvato dai Sig.ri Franza di Verbania e Vivenzi di Brescia; quarto uomo il Sig. Merlino di Udine.

Fabrizio Cantarella