Il 26 novembre a Reggio Calabria Grande Evento Finale del XXVI Premio Mondiale di Poesia Nosside alle 17 al Palazzo Campanella.

Umberto Vicaretti, di Luco dei Marsi (L’Aquila), è il Vincitore Assoluto del XXVI Premio Mondiale di Poesia Nosside 2010, unico concorso globale organizzato dal Centro Studi Bosio di Reggio Calabria sotto l’egida dell’Unesco. Lo ha annunciato il Presidente Fondatore del Premio Pasquale Amato, comunicando anche gli altri premiati tra i 291 concorrenti di 57 Stati (42 nel 2009) in 47 Lingue (30 nel 2009): 4 Vincitori, 11 Menzionati Speciali, 6 Menzionati Straordinari, 26 Menzionati Particolari e 57 Menzionati. Il Grande Evento Finale si svolgerà Venerdì 26 novembre a Reggio Calabria alle cinque della sera nel Palazzo Campanella, sede del Consiglio Regionale della Calabria. Ancora una volta poeti e pubblico saranno coinvolti nell’atmosfera magica della babele di lingue e di forme di comunicazione che il Nosside offre in una dimensione sempre più articolata e planetaria. Un Progetto in costante ascesa in tutti continenti, con cervello, anima e corpo nella città del Bergamotto. Un Progetto che è ormai un’eccellenza del Made in Italy nel mondo. Si concluderà così l’avvincente “Viaggio” 2010 del Nosside, che partendo da Reggio ha coinvolto città di 4 continenti grazie ad una rete capillare di Delegati Volontari: L’Avana (Cuba), New York (USA), La Valletta (Malta), Torino (Italia), Bruxelles e Liegi (Belgio), Maputo (Mozambico), Sao José di Rio Preto (Brasile), Adelaide (Australia), Buenos Aires (Argentina). Con la regia di Francesco Sgrò l’Evento sarà aperto da un intervento del  Presidente del Premio e sarà condotto da Anna Briante. Le poesie dei Premiati saranno lette nelle altre lingue dai poeti e in italiano da Daniela Marra (della Compagnia teatrale “Scena Nuda” diretta da Teresa Timpano) accompagnata alla chitarra da Ruben Pennestrì. Saranno proiettate le poesie in video ed eseguite le canzoni dei Premiati. Faranno da Preludio i frammenti della poetessa locrese Nosside musicati dal Maestro Nicola Sgro ed eseguiti dalla Marra e Pennestrì. Parteciperanno rappresentanti di Regione, Provincia, Comune, i Partners e per la Giuria 2010 il Presidente Giuseppe Amoroso e i componenti Rosamaria Malafarina, Paolo Minuto e Nicola Sgro.

Vicaretti descrive in “Sale azzurrino il fumo dei camini” il turbamento che si prova  nelle silenziose visite nei luoghi di sterminio, in questo caso il lager di Buchenwald, col pensiero che corre alle vittime e in particolare ai bambini, attraverso il lento incalzare di immagini, di sensi e di parole che si elevano a poesia. Il Vincitore Assoluto è affiancato da quattro Vincitori: l’egiziana Amel El-Sayed Ahmed con la poesia in video “Per la prima volta” che affronta la tematica dell’emancipazione femminile nel mondo musulmano; l’argentina Ana María Gonzalez, che in “Foto de Palestina” partecipa al dolore di una madre che ha perso un figlio nell’Intifada; l’italiano Bruno Salvatore Lucisano che in “Canni di lupara” (Canne di lupara) rivolge dal cuore dell’Aspromonte un messaggio di forte impegno civile contro la ‘ndrangheta; il cubano Miguel Angel Ribó Gutierrez, che nella canzone “Ecologia al punto de mate” (Ecologia al limite dello scacco matto) musicata da Ivan Dominguez, lancia un appello al mondo per fermare l’attacco dissennato all’ambiente che sta distruggendo la terra.

Questi risultati riflettono l’attenzione riservata alle poesie che affrontano le problematiche del mondo in cui viviamo da parte della Giuria, composta dai Membri Interni – il Presidente prof. Giuseppe Amoroso (Italia), Rosamaria Malafarina (Italia) e il Segretario italiano Franco Fortunio – e dai Membri Esterni Teresa Maria Albano (Montenegro), Mayerín Bello Valdéz (Cuba), Giuseppe Cardello – Musica (Italia), Mukul Dahal (Nepal), Rocco Franco (Italia), Adriana Iozzi (Brasile), Paolo Minuto – Video (Italia), Patricia Peterle (Brasile), Daniela Raimondi (Gran Bretagna), Angelo Rizzi (Francia), Antonio Rossi (Italia) e Nicola Sgro – Musica (Italia). Segretaria Generale Mariela Johnson Salfrán (Cuba), Segretaria Brasile Rosalie Gallo (Brasile). Una conferma della crescita globale del Premio viene dagli 11 Menzionati Speciali:  Cristian Marcelo Capuyan Mora (Cile), Felipe Cerquize (Brasile – Canzone), Francesca Cricelli (Brasile), Salvatore Ioculano (Italia), Luigi Mariani (Australia – Poesia in Video), Marta Mitchell Armand (Haiti, res. USA), Ernesto Pangilian Santiago (Filippine), Paulo Paulo (Mozambico), Minna Rajainmaki (Finlandia), Alvaro Rivero Maldonado (Puerto Rico, res. USA), Veronica Rodriguez Morante (Cuba). Ad essi si accostano i 6 Menzionati Straordinari: Viorel Boldis (Romania), Giovanna Brancatisano (Italia-USA), Mariangela Costantino (Italia), Igor Rems (Montenegro), Elaine Beatriz Senado Pedroso (Cuba) e André Streel (Belgio). Altrettanto variegate sono le provenienze dei 26 Menzionati Particolari: 8 italiani;  5 cubani; 3 del Brasile; uno ciascuno di Albania,Cile, Ecuador, Francia, Mozambico, Nepal, Nigeria, Panama, Spagna e Tunisia. Completano la pluralità dei premiati i 57 Menzionati: 15 poeti italiani, 7 cubani, 6 brasiliani, 2 argentini, 2 maltesi, 2 peruviani, 2 spagnoli e uno ciascuno di Australia, Bielorussia, Bolivia, Bosnia-Herzegovina, Camerun, Canada, Cina, Colombia, Congo, Rep. Dominicana, Costa Rica, Guatemala, Messico, Mozambico, Nigeria, Portogallo, Russia, Senegal, Taiwan, Ucraina e Uruguay.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano