Alessio Viola

Alessio ViolaTorna l’appuntamento con “conosciamoli meglio”, la rubrica che segue da vicino i protagonisti amaranto della stagione in corso. La Reggina, nelle ultime settimane, sembra aver ritrovato lo smalto di inizio stagione quando incantava per gioco e per spensieratezza in campo. Sicuramente sono tanti i fattori che hanno contribuito. Nonostante la partenza di capitan Missiroli, la Reggina sempre puntando sui giovani è riuscita dopo un periodo di crisi a rialzarsi. Uno di questi giovani che sta dando il proprio contributo è senza dubbio Alessio Viola, attaccante richiamato dal prestito al Benevento. Nato a Taurianova, il 26 dicembre 1990, Alessio sin da molto piccolo fa intravedere grandi doti calcistiche tramandategli certamente dal padre il quale, per lunghi anni ha militato nei campionati dilettantistici. Alessio come ben noto, è fratello di Nicolas centrocampista amaranto di un anno e due mesi più grande. Ruoli differenti ma stessa classe con la palla al piede per i due. Alessio nasce e cresce calcisticamente nella Reggina con la quale sostiene tutta la trafila delle categorie, mettendosi in mostra specie per quanto riguarda la Primavera con la quale ha raggiunto risultati davvero importanti come la semifinale del Viareggio. Come altri protagonisti di questa stagione, anche lui quindi è un “figlio del Sant’Agata”, uno dei fiori all’occhiello del presidente Foti il quale lo ha scoperto e lanciato. Nella stagione 2008/2009 esordisce in serie A con la maglia amaranto più precisamente il 31 maggio 2009 contro il Siena. Alessio ViolaLa stagione successiva, con la Reggina in B, collezione 8 presenze senza andare mai a segno. Nel gennaio 2010, Alessio viene ceduto in prestito al Monza in prima divisione dove timbra il cartellino per 12 volte mettendo a segno 4 reti. Nella stagione corrente, Alessio viene inizialmente girato in prestito al Benevento dove però non trova spazio, registrando solo 3 presenze. Nel mercato di gennaio, la Reggina decide di puntare forte su di lui e lo richiama alla base dove, mister Atzori, lo lancia subito nella mischia. Alessio risponde positivamente a questa fiducia e, storia recente, mette a segno due reti in 4 gare. Il resto è tutto da scrivere. Certamente in queste partite dove è stato chiamato in causa, il giovane attaccante si è sempre fatto trovare pronto e ha dato il suo contributo. Il suo ritorno a Reggio, accolto in un primo momento con scetticismo, sta riscuotendo grande successo regalando sempre ottime prestazioni. Siamo sicuri che, continuando così, il ragazzo avrà molti margini di miglioramento e potrà essere protagonista fino in fondo di questo campionato.

Danilo Santoro

Recommended For You

About the Author: Danilo Santoro