Tar della Calabria ordina integrazione ore di sostegno ad alunno disabile

“Il Tar Calabria ha ordinato all’Atp, ex Provveditorato agli studi, di Cosenza, di integrare le ore di sostegno ad un alunno disabile”. Lo rende noto il sindacato Sab in un comunicato. “Il Tar – prosegue la nota – con ordinanza 67/2011 del 10 febbraio 2011, ordina all’Atp di adeguare le ore di sostegno alla tipologia e alla gravità dell’handicap in base alla certificazione prodotta da un alunno disabile di un plesso dell’Istituto comprensivo di Trebisacce, rappresentato e difeso dagli avvocati Domenico Lo Polito del foro di Castrovillari e Demetrio Battaglia del foro di Catanzaro”. “Il Sab, tramite il segretario generale Francesco Sola, che ha patrocinato gratuitamente tutto il contenzioso – prosegue la nota – esprime grande soddisfazione per la determinazione del Tar e, nel merito, evidenzia che l’alunno disabile già usufruiva di dodici ore di sostegno settimanali che, per effetto della politica dei tagli, l’amministrazione scolastica riduceva a sei, nonostante il profilo dinamico funzionale ne confermava dodici. La Direzione scolastica regionale, per rientrare nei parametri finanziari imposti dal Ministero, non autorizzava, nemmeno in deroga, posti di sostegno a sufficienza per coprire il reale fabbisogno a livello provinciale, quindi, l’Atp di Cosenza si vedeva costretta, a sua volta, ad operare ulteriori tagli, riducendo le ore poi, giustamente, ripristinate dal Tar”. Una decisione importante questa che tutela una categoria di studenti che ha bisogno di avere delle norme definite onde evitare spiacevoli situazioni. La giustizia ordinaria ha deciso di emettere questa sentenza per venire incontro a queste esigenze anche se ci saranno ulteriori novità.

Giuseppe Dattola

Recommended For You

About the Author: Giuseppe Dattola