Cinema, luce e movimento nell’arte di Natino Chirico a cura di Emidio de Alabentiis

Venerdì 17 giugno alle ore 18, nella splendida cornice della Villa Fidelia di Spello, si inaugura la mostra Cinema, luce e movimento nell’arte di Natino Chirico. A quasi due anni dalla personale, inserita nel cartellone del Todi Arte Festival 2009, l’Artista torna, con una grande mostra, a presentare le sue opere in terra umbra agli appassionati d’arte e ai visitatori, che sempre più numerosi scelgono questa splendida regione del Centro Italia per un turismo di qualità. È al cinema, ancora una volta, che va l’attenzione di Natino Chirico, e in particolare a due veri giganti della settima arte. Scrive il curatore, Emidio De Albentiis: “Forse i protagonisti – per certi versi opposti anche se convergenti – non solo di questa mostra, ma di tutta la ricerca artistica di Natino Chirico, sono Charlie Chaplin e Federico Fellini: se il primo incarna un desiderio di riscatto che, talvolta, sconfina direttamente nell’impegno politico-sociale pur non dimenticando mai la vena esistenziale che ne ha generato l’ispirazione (…), per il secondo il discorso sembra farsi ancora più complesso. Al grande Riminese, infatti, quella stessa insoddisfazione del vivere che, decenni prima, aveva spinto Chaplin ad inventare Charlot, suggerisce l’esplorazione di un percorso in cui la realtà e la dimensione onirica si guardano cercando un accordo, senza che sia possibile decretare la definitiva vittoria dell’una sull’altra.” Quasi ottanta le opere in mostra, in massima parte quadri a olio su tela o su tavola, ma anche sculture in metacrilato con sagome a dimensione reale, opere concettuali e, tra le realizzazioni più recenti, installazioni che coniugano pittura e scultura, con sagome in pvc dipinto sospese in teche di metacrilato.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano