Il dopo referendum

Chiuse le urne del referendum abrogativo adesso i vari schieramenti valutano il risultato del voto. A destra , dove il PDL ha lasciato liberi gli elettori di esprimere o no la propria preferenza secondo coscienza , Berlusconi prende atto della netta volontà popolare contro il nucleare ,la parziale privatizzazione dell’acqua ed il legittimo impedimento e sprona il suo governo a trovare soluzioni alternative per accontentare la volontà popolare. Il cavaliere inoltre comprende che tira una brutta aria  e decide di forzare i tempi per la tanto sospirata riforma fiscale. Nel PD  alcuni chiedono le dimissioni del governo in quanto tre dei suoi punti fondamentali di programma sono stati bocciati dagli italiani e non si ravvisa per questo motivo la possibilità di una valida continuità politica. L’ IDV unico vincitore del referendum , in quanto partito che lo ha proposto , raccogliendo le firme, e’ alla finestra ad osservare momentaneamente il comportamento della maggioranza per individuare il momento opportuno per una definitiva spallata che pero’ potrebbe non arrivare mai. Di Pietro e’ attendista perché , in realtà non si fida degli alleati di centro sinistra. La Lega Nord  vuole cambiare pagina e non prendere le batoste che le ultime elezioni hanno le riservato. Gli esponenti più rappresentativi delle camicie verdi si riuniranno  a Pontida per decidere sul futuro del partito. I 27 milioni di italiani che sono andati ad esercitare il diritto abrogativo hanno dimostrato di avere le idee chiare riguardo la politica da seguire a livello nazionale.

fmp

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Born in Reggio Calabria (ITA) in 1972, I was a basketball player at a competitive level for many years until, my passion for the internet and for design has led me, after studies, followed by a master for WEB DESIGNER coordinated by one of the most important industries that create software in this area. I started as a freelancer in 2000 and then became the owner of my WEB AGENCY, www.globalnetservice.eu , which is primarily concerned with the creation of websites and networks. In 2010 I created, along with some friends, the daily online www.ilmetropolitano.it , on which I write occasionally, and which are currently the founder and manager