Operazione antidroga nel porto di Gioia Tauro del 14 luglio 2011

Il grandissimo lavoro dei Carabinieri del ROS e del Comando Provinciale di Reggio Calabria – che ha consentito di stroncare un organizzato traffico di sostanze stupefacenti che vedeva come punto strategico il Porto di Gioia Tauro, e che ha portato all’arresto di quaranta persone – è oggetto del massimo apprezzamento da parte del Sindaco di Gioia Tauro, perché evidenzia come operazioni di tale genere rappresentino un tesoro per il nostro territorio. E’ stata indubbiamente un’operazione complessa che ha interessato la Calabria, l’Italia , gli Stati Uniti ma che – visti i risultati – è stata coordinata con professionalità e competenza. L’attività di prevenzione e repressione di tutti i fenomeni criminali – ma in particolare di quelli legati al modo della droga – è fondamentale per tamponare una piaga che oggi, come ieri, è la prima causa della devianza giovanile. Solo il lavoro e la “salubrità” degli ambienti di lavoro da fonti di inquinamento criminale è garanzia che i nostri giovani comprendano che oltre ai valori della democrazia e della legalità non esistono scorciatoie per i guadagni facili. E’ emblematico che tale operazione abbia visto come punto sinergico per lo svolgimento di queste attività delinquenziali il porto di Gioia Tauro: auspico – ed in questo credo di farmi interprete di tutti i miei cittadini onesti – che del porto da oggi in poi si parli solo e soltanto come fonte di occupazione e di sviluppo per il mediterraneo. Ci tengo a confermare l’impegno di questa Amministrazione Comunale a collaborare sempre e in ogni modo sui temi della sicurezza urbana, del rispetto delle regole, del contrasto alla criminalità, valori senza i quali non potranno mai esserci nella nostra terra sviluppo e sicurezza.

IL SINDACO AVV. RENATO BELLOFIORE

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano