Consegnati questa mattina i lavori per la realizzazione del centro civico di Cannavò

Un’opera molto importante, già in progetto con l’Amministrazione comunale Scopelliti che oggi, nel segno della continuità, viene avviata dal Sindaco Demetrio Arena. “Siamo chiamati a gestire una difficile congiuntura – ha spiegato il Primo Cittadino Demetri Arena – che deve vedere l’amministrazione comunale lavorare su due livelli; da un lato risolvere le emergenze del territorio, dall’altro pensare alla realizzazione di importanti opere pubbliche programmate nel corso delle ultime legislature. Dovermmo lavorare affinchè i finanziamenti vengano sfruttati e le opere vengano eseguite nei tempi stabiliti, evitando i contenziosi e le lungaggini che, purtroppo, hanno caratterizzato l’esecuzione di importanti opere pubbliche nella nostra città. Chi è chiamato a governare la città ha la responsabilità del controllo e all’apparato burocratico, invece, il compito di invertire la tendenza che ha spesso creato gravi problemi nel settore delle opere pubbliche. Proseguiremo il percorso intrapreso che intende valorizzare le periferie; oggi tocca a Cannavò, territorio sprovvisto di centri di aggregazione. Quest’opera segna l’inizio della risoluzione dell’annoso problema, molto sentito dalla popolazione”. “L’interevento si inserisce nel piano delle opere che realizzeremo nel corso di questa consiliatura – ha affermeto l’assessore ai lavori pubblici, con delega al Psu, Pasquale Morisani – e rappresenta un ulteriore tassello che il Governatore della Calabria, allora sindaco Scopelliti, aveva delineato per le periferie della città, il cui obiettivo era quello di dotare ogni area periferica di un centro civico, un luogo di aggregazione sociale, che rappresentasse un punto di riferimento, di emancipazione sociale, per queste aree che solitamente soffrono la lontananza dal centro storico. Noi oggi – ha proseguito Morisani –  attraverso i finanziamenti del PSU facciamo un investimento di oltre 600 mila euro, che ci consentirà di realizzare, nell’arco di 8 mesi, un’opera che per il territorio di Cannavò diventa importante e strategica. Va considerato che proprio Cannavò è un territorio destinatario di altri progetti strategici, in quanto rientra nell’asse viario delle “bretelle” e rappresenta un punto centrale rispetto all’accesso urbano della città. Anche con questo appalto si evidenzia sempre più come le economie municipali, visto il nuovo assetto economico finanziario pubblico, non possono prescindere dai finanziamenti che provengono dagli altri Enti ed in particolare dai Piani di sviluppo sostenuti finanziariamente dalla Regione Calabria. E’ fondamentale – conclude l’Assessore – lavorare in questa direzione, mettendo in campo investimenti concreti che abbiano ricadute negli anni futuri, oggettivamente ed indiscutibilmente utili per i territori dove l’investimento viene realizzato”. Il terreno sul quale verrà realizzata l’opera si estende per 5 mila metri quadrati, gli edifici sono costituiti da tre corpi di fabbrica contigui di circa 600 metri quadri. Il resto dell’area verrà adibito a zona verde ed in un secondo momento attrezzata con varie strutture. Presente alla consegna anche Demetrio Berna, Assessore al bilancio, che già nel corso dell’amministrazione Scopelliti, nel 2003, si era molto impegnato per inserire l’intervento tra le opere da realizzare e che oggi vedranno la luce. “Cannavò è un territorio che necessita di infrastrutture da destinare al tempo libero di giovani ed anziani – sono state le parole de Berna – e la struttura che oggi verrà avviata colma appunto questa esigenza, dando vita ad un cento adibito a biblioteca, laboratorio artistico e tecnologico, auditorium; le aree esterne consentiranno ai più giovani, che sino ad oggi dovevano sostare di fronte alla chiesa, di giocare all’aria aperta. Sono già in programmazione la realizzazione dell’anfiteatro, del campo polifunzionale della pista ciclabile che troveranno collocazione proprio all’esterno del Centro”. La ditta appaltatrice è la Caridi Costruzioni Srl; il responsabile del procedimento è Pasquale Vazzana; il direttore dei lavori è Salvatore Sgro; il direttore amministrativo è Francesco Branca.

Fe.Mor

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano