L’Italia cambierà il suo sistema elettorale

20110924-003135.jpg
Angelino Alfano

L’attuale sistema di voto per la nomina di deputati e senatori andrà presto in pensione. Questo è quello che ha dichiarato il segretario nazionale del PDL,  Angelino Alfano, intervenuto a Roma ad un dibattito organizzato dalla fondazione Nuova Italia. L’ex ministro ha assicurato che molti nel suo partito, compreso il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, sono già al corrente ed approvano il cambiamento che si vuole fare. In definitiva si vuol fare in modo che i parlamentari, sia al Senato che alla Camera vengano eletti direttamente dal popolo, così come avveniva in precedenza dell’attuale legge elettorale. La differenza sostanziale rispetto a quest’ultima, sarebbe che in questo caso il Presidente del Consiglio rimarrà frutto dell’elezione diretta del popolo come avviane adesso. La nuova legge elettorale sarà un mix della precedente e di quella vigente. Alfano non vuole assolutamente lasciare la strada del bipolarismo vorrebbe migliorarla e a tal proposito per ottenere la trasparenza totale dalle prossime elezioni i parlamentari dovranno dichiarare espressamente a quale coalizione appartengano. Queste sono le linee guida che gli esperti, nominati nella prossima settimana, dal numero uno del PDL dovranno seguire per cambiare la nostra legge elettorale.

FMP

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Born in Reggio Calabria (ITA) in 1972, I was a basketball player at a competitive level for many years until, my passion for the internet and for design has led me, after studies, followed by a master for WEB DESIGNER coordinated by one of the most important industries that create software in this area. I started as a freelancer in 2000 and then became the owner of my WEB AGENCY, www.globalnetservice.eu , which is primarily concerned with the creation of websites and networks. In 2010 I created, along with some friends, the daily online www.ilmetropolitano.it , on which I write occasionally, and which are currently the founder and manager