Primo fine settimana di Ottobre per il basket calabrese

Primo fine settimana di Ottobre per il basket calabrese. la Viola esordiva in casa contro l’Innotec Potenza con l’obiettivo di mantenere l’imbattibilità interna che dura dal Maggio 2010. i ragazzi di coach Fantozzi, conquistano la prima vittoria stagionale al termine di una grande prestazione offensiva. 100 punti messi a referto dalla compagine reggina che soffre un quarto prima di prendere il largo contro un avversario che ha dimostrato di avere un grande quintetto base ma una panchina troppo corta. I nero arancio si godono invece un grande Caprari e la sostanza di Gambolati anche se non va sottovalutato l’impatto dei due registi Paparella e Coronini. La Viola ha vinto perché ha tirato con grandi percentuali dal campo ma ha concesso forse un po’ troppo in difesa soprattutto negli aiuti sotto canestro ed, in questo fondamentale, sarà molto utile la presenza del nuovo acquisto Cappanni, autentico specialista dell’area dei tre secondi. L’importante era comunque vincere e riscattare il kappao di Roma.  IN Serie C Nazionale, girone H trasferta a Monteroni per il Catanzaro con i giallorossi che tornano a casa con una sconfitta di cinque punti; i giallorossi restano in gara fino alla fine ma non riescono a fare lo sprint vincente contro una squadra che ha messo a referto soltanto 62. Peccato perché, con migliori percentuali in attacco, il team del capoluogo avrebbe potuto conquistare un’importante vittoria. Nel girone I, il previsto derby dello stretto fra Audax e Messina è stato rinviato a mercoledì sera a causa di alcuni lavori di manutenzione dell’impianto del PAlaCAlafiore che hanno costretto anche la Viola ad emigrare al Pianeta Viola; i reggini sono in forma e cercheranno di onorare l’impegno domani sera contro un avversario molto forte in casa ma che perde colpi lontano da Messina. Esordio casalingo per il Rosarno che ospitava il forte Ragusa; Rizzieri e compagni hanno vinto con uno scarto superiore ai venti punti. I pianigiani confermano la loro forza davanti al proprio pubblico e fanno capire di avere i mezzi per poter disoutare un’ottima stagione.  Prima trasferta per Redel, Nuova Jolly e Soverato:  I ragazzi di coach D’Arrigo erano di scena ad Acireale dove chiudono il match con un’onorevole sconfitta di soli sei punti. I reggini tengono bene il campo ma non riescono a piazzare il colpo decisivo mentre i padroni di casa vanno in ritmo nel quarto periodo e fanno capire di essere una delle prinicplai alternative al fortissimo Trapani. La redel comunque archivia questa prima trafserta con soddisfazione perché Scaffidi e compagni hanno fatto un’ottima figura in un palazzetto molto caldo. Viaggio a PAternò per la Nuova Jolly ; Tramontana e compagni vincono di tre punti al fotofinish e restano a punteggio pieno. I ragazzi di coach ortenzi giocano una gara tutta sostanza e si candidano ad essere la matricola terribile del campionato anche perché i giovani jollini non sembrano aver paura della nuova categoria.  Visita al Cocuzza per il Soverato con il team ionico che conquista du importantissimi punti esterni riscattando il kappao con il Racalmuto di due domeniche fa. Gli ionici questa volta resistono fino al suono della sirena e conquistano una meritata vittoria frutto soprattutto dell’ottima difesa messa in campo da un Soverato finalmente concreto. Intanto, comincia il count-down per il campionato di Serie C2 calabrese che partirà il 22 Ottobre. Le dodici formazioni sono pronte al via ed, in questi giorni, è stato molto attivo il Villa San Giovanni in sede di mercato dato che la società del presidente Versace ha firmato alcuni atleti di livello come l’ex Olympic Canale che ritroverà il suo compagno De Stefano. Occhio anche al Botteghelle che conferma Falcomatà, altro giocatore che può fare la differenza in questa categoria e che si aggiunge ad un gruppo che ha già gente come Pensabene e Doldo, una coppia di esterni con pochi eguali che hanno punti e versatilità nel loro bagaglio tecnico. La Scuola Basket Viola cerca CAfarelli del CAP, un giovane di cui si dice un gran bene e che potrebbe usufruire del doppio tesseramento giocando la serie C2 in maglia neroarancio e la Serie D con la gloriosa formazione del professore Melara declassata a causa di una svista regolamentare.

Recommended For You

About the Author: Giuseppe Dattola