Non esistono più le mezze stagioni

Non esistono più le mezze stagioni. L’Autunno ha colpito l’Italia con il suo impatto fresco e le sue piogge. Da sabato, le temperature sono diminuite di circa dieci gradi in un sol colpo con la gente che si è trovata spiazzata da questo cambio di tempo. I meteorologi lo avevano previsto ed, infatti, l’ultimo fine settimana si sono tirati fuori dagli armadi maglioni e giubbotti pesanti. Il colmo è che, dieci giorni fa, tante persone erano ancora in spiaggia a godersi sole e mare. Il clima europeo dell’ultimo decennio è cambiato e si passa dal freddo al caldo e viceversa in un amen con la conseguenza che questi sbalzi creano disagi fisici e non solo alla popolazione. Adesso comincerà la stagione delle grandi piogge sperano che non ci siano tanti danni come è successo negli ultimi anni anche se già qualche frana ha colpito le zone del salernitano ed, a Palermo, si è allagata un palazzo. La protezione Civile è già in allerta e cercherà di evitare disagi ai cittadini anche se, purtroppo, ci sono zone che potrebbero avere delle pessime reazioni ad eventuali nubifragi. Come al solito, è il Sud della Penisola più rischio a causa delle tante abitazioni costruiti su territori a rischio frana e che non hanno stabilità. Evitare altre tragedie è uno degli obbiettivi principali di tutte le Amministrazioni Locali che si sono attivate in queste anni per rinforzare le proprie strutture interne. Inoltre, si cercherà di proteggere le coste delle varie zone di mare che piogge e temporali hanno eroso in maniere consistente negli ultimi tempi. Ci sono delle località che hanno perso tutto il territorio adibito per la costruzioni di lidi o spiagge con la conseguenza della chiusura di varie attività. Siamo pronti dunque ad altri mesi importanti in cui si cercherà di fare la passare la nottata per usare un termine teatrale in attesa del ritorno della bella stagione.

Recommended For You

About the Author: Giuseppe Dattola