Si sono svolti gli incontri promossi dall’Assessorato Internazionalizzazione e la Camera di Commercio Italiana per la Svizzera

Si sono conclusi a Lamezia Terme gli incontri promossi dall’Assessorato regionale ai Programmi Speciali UE e Internazionalizzazione e la Camera di Commercio Italiana per la Svizzera in collaborazione con “Unioncamere Calabria” per la Promozione del Sistema Calabria in Svizzera. L’azione promozionale inserita nel “Progetto Paese Svizzera” nel Piano Esecutivo Annuale  2011 del Programma CalabriaInternazionale – informa una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale – ha come obiettivo quello  di allargare i rapporti commerciali tra Calabria e Svizzera per rafforzare il sistema economico calabrese ed aumentarne il grado di internazionalizzazione. La Svizzera, piccolo paese ma grande mercato di esportazione di prodotti italiani (sesto al mondo alle spalle di Germania, Francia, USA, Spagna e Regno Unito) oltre a consentire un più agevole inserimento di prodotti di nicchia ad alto valore aggiunto,  è anche molto sensibile alla varietà dell’offerta turistica italiana. Un più intenso rapporto con il tessuto produttivo calabrese e con l’offerta territoriale calabrese, può, quindi, favorire l’inserimento dei prodotti calabresi nella distribuzione svizzera e l’aumento dei flussi turistici in entrata dalla Svizzera in Calabria, generando quindi effetti virtuosi sul ciclo economico della Calabria. L’interessante workshop dal titolo  “Le opportunità del mercato Svizzero”, configurandosi come una sorta di vademecum per le aziende calabresi del settore agroalimentare, ha offerto le indicazioni utili ad accedere al mercato alimentare svizzero ed a partecipare all’evento “Igeho 2011”, fiera che si tiene ogni due anni a Basilea e specializzata nel comparto alimentare.  Nella sede di Unioncamere a Lamezia sono convenuti numerosi rappresentanti del mondo imprenditoriale calabrese che, favorevolmente interessati dall’iniziativa, hanno preso parte ai lavori ascoltando le relazioni e i dati sul mercato elvetico e, interagendo a loro volta, ponendo domande, proponendo suggerimenti, creando un proficuo interscambio che potrà portare giovamento a tutto il settore imprenditoriale calabrese. Per la Camera di Commercio Italiana in Svizzera hanno relazionato Andrea Lotti, Segretario Generale della CCIS e Fabrizio Macrì, responsabile del marketing e dei progetti speciali, oltre ai tecnici dell’Assessorato all’Internazionalizzazione. La seconda fase di questa “due giorni”, si è tenuta a Catanzaro, nella sede dell’Assessorato all’Internazionalizzazione con il workshop  “Commercializzare la ricerca: progetto di internazionalizzazione degli spin-off dell’Università della Calabria”  L’azione ha come obiettivo la commercializzazione sul mercato svizzero e, sui mercati internazionali dei risultati della ricerca realizzata dalle imprese spin-off dell’università della Calabria  Hanno raccolto l’invito spin-off provenienti da tutte le Università calabresi, presentando progetti innovativi, alcuni dei quali sono stati ritenuti, dai rappresentanti della Camera di Commercio, di grande interesse per le possibili ricadute applicative e per l’attrattiva di un determinato prodotto sulla platea dei consumatori svizzeri. Gli incontri sono stati caratterizzati da un’entusiastica partecipazione da parte degli operatori economici, convinti che il nuovo modus operandi possa portare effetti benefici sul territorio calabrese.  g.m.

 

REGIONE CALABRIA

UFFICIO STAMPA DELLA GIUNTA

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano