La Viola sbanca Palestrina con un’altra prestazione importante

La Viola sbanca Palestrina con un’altra prestazione importante. I nero arancio giocano alla grande soprattutto nella propria metà campo concedendo quasi nulla agli avversari che sono stati schiacciati dalla fisicità di una compagine che sta crescendo domenica dopo domenica e che conferma tutte le sue potenzialità a Palestrina, la difesa come detto ha fatto la differenza e l’attacco è stato più bilanciato del solito con tanti uomini in ritmo, in particolare Giacomo Sereni, autore dei canestri del definitivo allungo di una squadra che conferma il primo posto in classifica. Archiviata la trasferta di PAlestrina torna una settimana di lavoro normale per la Viola. il tour de force che ha visto il team neroarancio disputare tre gare in otto giorni è terminato ed adesso si ricomincia con il solito programma in vista delle prossime gare. La Viola adesso è attesa da due impegni interni consecutivi. Al PalaCalafiore, scenderanno in campo in queste prime due domeniche di Novembre Francavilla e Martinafranca, due formazioni sicuramente da temere che i reggini vogliono sconfiggere per mantenere l’imbattibilità interna e dare ulteriore slancio alla classifica di una squadra che punta alle posizioni altissime della classifica. Dopo il doppio turno interno, ci saranno due gare da giocare lontano da Reggio Calabria anche per questo si cercherà di fare bottino pieno le prossime due domeniche in modo tale da andare a Corato e Bernalda con più serenità. Il campionato sta entrando nel vivo  ed ogni gara è importante sia ai fini della graduatoria che per far crescere l’autostima di una squadra che sta dimostrando di avere una grande forza offensiva con tanti uomini che ne possono scrivere tranquillamente venti a sera. c’è ancora da fare un salto di qualità in difesa ma l’entrata in gioco di CAppanni dà sicurezza sotto questo profilo perché l’ex MAssafra porta alla causa fisicità e solidità sotto canestro con la sua struttura atletica e la sua apertura di braccia che oscura il canestro agli avversari. Il suo ingaggio completa un reparto lunghi di tutto rispetto e complementare formato dal  già citato Cappanni con la sua solidità, un Gambolati che unisce qualità e quantità come pochi in questa categoria, il talento offensivo di Sereni che sembra stia vivendo una seconda giovinezza in riva allo stretto ed il capitano Sebi Grasso con la sua versatilità ed attaccamento alla maglia. Un quartetto molto ben assortito che può vincere qualsiasi duello in Serie B Nazionale anche se i lunghi di Agrigento fanno paura. Ma questa Viola sa di avere le giuste armi per poter contrastare qualsiasi avversario e lo vuole dimostrare in ogni gara prima del tanto atteso scontro diretto con i siciliani previsto per il 18 Dicembre, ultimo match di un 2011 molto importante per i colori neroarancio.

Recommended For You

About the Author: Giuseppe Dattola