Ore “contate” per i due rapinatori della capitale che hanno assassinato padre e figlia a Roma

Finalmente il cerchio si stringe e gli inquirenti hanno foto segnaletiche e nomi dei due nord africani senza fissa dimora che sembrerebbero gli artefici della sanguinosa rapina ai danni di una famigliola cinese. Crimine che ha scosso l’opinione pubblica italiana in quanto né è scaturita l’uccisione del capo famiglia e della figlioletta di soli 8 mesi. La madre ferita ad un braccio è l’unica sopravvissuta e nei pochi momenti di lucidità ha aiutato per quel che poteva le forze dell’ordine nelle indagini. I due rapinatori killer hanno abbandonato la refurtiva, una sacca con circa 10 mila euro e con essa anche un telefonino che ne ha permesso il riconoscimento ,per di più uno dei due malviventi, ferito ad una mano, ha macchiato col suo sangue le banconote della refurtiva. I due, ladri inesperti stanno tentando di nascondersi, ma attorno hanno terra bruciata, pare che addirittura la loro fuga sia stata ripresa da alcune telecamere di video sorveglianza. Esclusa l’ipotesi di un terzo complice basista della situazione che conoscesse le abitudini della famiglia Zeng, quest’ultima gestiva un bar nel rione di Torpignattara (oltre al bar è stato appurato che i cinesi gestivano un flusso di denaro “parallelo” con i connazionali in Cina). Oggi si celebreranno i funerali della piccola Joy e del suo papà, ieri il Presidente della Repubblica ha fatto visita in ospedale alla madre cercando di confortarla recandole le condoglianze del popolo italiano.

FMP

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Born in Reggio Calabria (ITA) in 1972, I was a basketball player at a competitive level for many years until, my passion for the internet and for design has led me, after studies, followed by a master for WEB DESIGNER coordinated by one of the most important industries that create software in this area. I started as a freelancer in 2000 and then became the owner of my WEB AGENCY, www.globalnetservice.eu , which is primarily concerned with the creation of websites and networks. In 2010 I created, along with some friends, the daily online www.ilmetropolitano.it , on which I write occasionally, and which are currently the founder and manager