Morti quattro soldati francesi in Afghanistan

Sono morti quattro soldati francesi in missione in Afghanistan. La dinamica dell’attentato ancora da accertare a fondo, parla di un’imboscata a colpi d’arma da fuoco nei confronti delle vittime transalpine. L’attentato è avvenuto nel distretto di Tagab, nella provincia di Kapisa, nella parte orientale del Paese.

Secondo le prime ricostruzioni fornite dalla Nato, l’aggressore a bordo di un minibus carico di esplosivo, indossava la divisa dell’esercito afgano e ha aperto il fuoco sul contingente francese uccidendo i quattro militari e ferendone altri sedici. L’attentatore è stato subito catturato ed arrestato. La morte dei quattro francesi fa salire a 82 il numero dei francesi uccisi in Afghanistan dall’inizio della missione.

Durissima la reazione francese a quanto accaduto. Secondo il primo ministro Nicolas Sarkozy: «Non posso accettare che dei soldati afgani sparino su dei soldati francesi. L’esercito francese è al fianco dei suoi alleati, ma non possiamo accettare che uno solo dei nostri soldati sia ucciso o ferito dai nostri alleati. E’ inaccettabile, non lo accetterò mai. La sospensione delle operazioni militari resterà in vigore almeno fino all’arrivo del ministro della Difesa e del capo di Stato maggiore a Kabul». Dunque annuncio di un quasi ritiro francese dalle lande orientali, a pochi giorni della firma, da parte del presidente afgano Hamid Karzai di un accordo di cooperazione con la Francia che definisce il rapporto tra i due paesi dopo il 2014. Attualmente sono 3.600 i soldati francesi impegnati in Afghanistan, dopo il ritiro di 400 dei suoi militari nel mese di ottobre. Nel 2011 le truppe francesi hanno subito le perdite più pesanti dall’inizio del conflitto, con 26 soldati uccisi nelle operazioni, di cui cinque in un attentato suicida il 13 luglio.

A dire la verità sono tempi difficili per tutta la missione Isaf. Tensione alle stelle e perdite pesantissime tra le forze della coalizione, stanno facendo ripensare seriamente al proseguo o no della missione. Proprio nei giorni scorsi un elicottero della Nato è precipitato nella provincia di Helmand, nel sud dell’Afghanistan, provocando la morte di sei soldati americani.

Salvatore Borruto

Recommended For You

About the Author: Salvatore Borruto