Basket femminile: l’Olympia inizia la fase ad orologio

Reggio Calabria – L’Olympia Reggio Calabria inizia con un derby presso il Centro Sportivo Viola – rione Modena, la fase ad “orologio” Giovedì 15 Marzo alle ore 20:00 e le avversarie saranno le atlete dell’Indomita CZ .

Sta quindi per iniziare un ulteriore mini girone da giocarsi con Indomita CZ e Patti, in gare di andata/ritorno il cui esito però, dati alla mano, sarà ininfluente ai fini di classifica generale perchè il vantaggio accumulato dalle atlete reggine sulle dirette inseguitrici San Matteo e Palermo mette al sicuro la prima, indiscussa, meritata posizione nel ranking.

Terminata a punteggio pieno la stagione regolare, senza nessuna sconfitta e con un rollino di marcia impressionante che l’ha vista assoluta protagonista di questo torneo grazie sia al miglior attacco col suo quartetto Grima, Bertan, MelissariServillo nella top 10 delle realizzatrici e soprattutto grazie alla miglior difesa, la formazione del patron Melissari si è aggiudicata con largo anticipo la promozione in lega A3, lega di “sviluppo”, e adesso punta allo spareggio promozione in A2.

I sacrifici personali e soprattutto economici per riportare all’interno del panorama cestistico nazionale il nome Olympia Reggio Calabria, e di conseguenza dar lustro alla città Metropolitana dello Stretto, sono stati tanti e profusi con estrema ed intensa professionalità e passione, a partire da chi fortemente ha sempre creduto e continua a credere in questa opera e progetto di rilancio della pallacanestro in rosa come l’avv. Pasquale Melissari, per finire a tutto lo staff dirigenziale e parco giocatrici, dalle giovanissime under 15 capitanate da Giovanna Smorto e guidate da coachGiorgio Colarullo, al gruppo under 19 in collaborazione con la Rainbow Catania di coach Coppa, fino alla prima squadra.

Il lavoro svolto da coach Enzo Porchi, timoniere della nave Olympia fin dai suoi albori, un nome ed una garanzia del settore e la cui carriera ultra trentennale ha scritto le più belle pagine del basket al femminile, è stato impagabile, scrupoloso e professionale, dai raduni di Settembre fino ad oggi, in ogni seduta di allenamento, con la cura di ogni aspetto del gioco, dai fondamentali di tiro, difesa, giochi in sovrannumero, pressing, giochi in transizione, alla tattica; così come altrettanto preziosi ed insostituibili si sono dimostrati il vice-coach Maurizio Arcudi, il Team Manager Antonio Viola, inappuntabile tutto fare della società nero-verde sempre pronto e disponibile, ed il vice-presidente Giovanni Dattola.

E per finire ci sono le star di questa annata storica, le attrici principali di questo meraviglioso film: Ilenia Certomà, Giulia Melissari, Daniela Servillo, Josephine Grima, Tania Bertan, Sofia Guerrera, Fabiana Amodeo, Mariam Anechoum, Francesca Ambrogio, Larissa Smorto, Valeria Imeneo, undici splendide ragazze che hanno dimostrato, sebbene la giovane età di molte di esse, molta abnegazione e maturità, riuscendo a conciliare studio e sport, volendo scendere in campo sempre e comunque seppur infortunate o non al top della condizione fisica ma stringendo i denti e con caparbia determinazione.

Ogni persona giusta al posto giusto.

Il risultato della promozione in Lega A3 e la possibilità, non tanto remota, di vincere i duri spareggi per la Serie A2 è altrettanto straordinario perchè acquisito nonostante i mondiali di pattinaggio, le manifestazioni fieristiche, incontri di pugilato, concerti, disagi strutturali dovute ai tasselli del parquet, docce senza acqua calda ed altri fastidiosi incomodi che hanno reso discontinua spesso e volentieri la fruibilità del proprio campo da gioco, il PalaPentimele; quindi doppiamente brave a queste ragazze e a tutta la società Oympia.

Carlo Vetere
Uff. Stampa Olympia
reggioacanestro.com

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano