Roma, grande successo per il Premio Cartagine

Bonelli – Salvucci

In Campidoglio le eccellenze italiane e al termine cena di gala presso il circolo ufficiali dello stato maggiore della difesa per brindare in omaggio al Tricolore

10\12\2012 – Circolo Ufficiali dello Stato Maggiore della Difesa, in via XX settembre, dove al termine della serata gli invitati hanno brindato al successo del premio dandosi un arrivederci al prossimo anno. Nella suggestiva cornice della Sala della Protomoteca in Campidoglio si è svolta, di fronte ad una sala gremita, la cerimonia di consegna dei riconoscimenti per il Premio Cartagine, giunto alla sua dodicesima edizione, che ogni anno individua le eccellenze italiane che si sono particolarmente distinte nei vari ambiti della cultura, della politica, della solidarietà, della medicina, del sociale e dello spettacolo. Ad accogliere gli invitati il Presidente del premio, ovvero il Generale Alessandro Della Posta e la vicepresidente Moira Boccia, che hanno fatto gli onori di casa esprimendo ai presenti un sincero ringraziamento per essere intervenuti così numerosi. Tra i premiati di questa  ricca edizione il musicista Roberto Trainini, il vice presidente della Roma Joseph Tacopina, il produttore Claudio Zampetti, il chirurgo nonché Sindaco di Trasacco Mario Guaglieri, il medico Marcello Gentile, la Principessa Immacolata Gargiulo dei Principi Molinas, l’atleta Emanuela Di Centa, l’Ammiraglio Rinaldo Veri,  l’attore Barbato De Stefano, la cantante Elena Bonelli e l’attore Riccardo Scamarcio, intervenuto in diretta telefonica e rammaricato di non poter essere presente per via di precedenti impegni professionali. La conduzione affidata a Barbara di Palma ed Antonella Salvucci è stata elegante, raffinata e con quel pizzico di ironia che ha reso possibile un clima festoso e familiare.

Di Centa e ammiraglio nato

A chiusura dell’evento una gradita sorpresa, ovvero l’assegnazione del Premio Cartagine alla memoria del grande Vittorio Gassman ritirato dal nipote Tommaso Pagliai, figlio di Ugo Pagliai e Paola Gassman. Da parte di tutti l’impegno a diffondere il messaggio che l’Italia è viva ed ha ancora tanto da donare alle future generazioni in termini di storia, cultura ed arte. Concetti  ribaditi poi durante la cena di gala organizzata negli ampi saloni del Circolo Ufficiali dello Stato Maggiore della Difesa, in via XX settembre, dove al termine della serata gli invitati hanno brindato al successo del premio dandosi un arrivederci al prossimo anno.

Generale Della Posta tra Di Palma, Salvucci, Boccia, Bonelli
PHOTO BY MARCELLA PRETOLANI

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano