Verso voto

Sono 51.026.177 gli italiani chiamati alle urne, il 24 e il 25 febbraio prossimi, in occasione delle elezioni politiche, i principali protagonisti per palazzo chigi sono 5 : “SCELTA CIVICA’ CON MONTI” – “L’ITALIA GIUSTA’ DI BERSANI” – “IL PDL CON SILVIO BERLUSCONI e le varie alleanze” – “GRILLO col M5S” – “LA SINISTRA CON INGROIA”.
Molte le frecciatine e le pubbliche sfide, come già scritto nei passati “pamphlet”, che hanno visto fino ad ora come protagonisti, Silvio Berlusconi, Mario Monti e Pier Luigi Bersani. Alla “ribalta” dei Media, mancano, o meglio, sembrano rimanere in secondo piano, i rappresentanti dei partiti “minoritari” come Beppe Grillo ed il suo M5S e l’ex magistrato Ingroia con la sua coalizione di sinistra. Si legge nella nota della presidenza del Consiglio, che Mario Monti,ha avuto, in questi giorni, colloqui telefonici con i leader dei partiti che hanno sostenuto il governo ora in carica per gli affari correnti, Angelino Alfano, Pierluigi Bersani, Pierferdinando Casini. Oggetto dei colloqui sono state alcune nomine di prefetti, la situazione nel Mali e la preparazione del Consiglio europeo sul bilancio dell’Unione europea; inoltre avrebbe avuto un colloquio con il segretario del Pd Bersani, così riferiscono fonti di “La Stampa” e “La Repubblica”. La riunione sarebbe servita per sancire un patto informale per consentire una campagna elettorale senza colpi bassi che individui in Silvio Berlusconi l’avversario comune da battere. Una relazione del genere, se ci sarà un’ufficializzazione, è la cosa più naturale possibile, perché l’unica maniera per Monti, di poter incidere sulle future sorti del prossimo governo, è solo con un’alleanza col PD in modo tale da divenire l’ago della bilancia. Molti saranno i compromessi che Monti dovrà fare, proporre ed accettare, per sancire un’alleanza effettiva con il PD e l’estrema sinistra di SEL; primo fra tutti la FAMIGLIA, dove in Monti vi è una visione conservatrice, e in SEL molto più aperta. Ma staremo a vedere come si risolveranno le varie diatribe che si apriranno, e se in campagna elettorale si chiariranno questi punti, senza tanta demagogia ma con concretezza e obiettività. Inoltre attenderemo ccon ansia le varie dichiarazioni degli altri rappresentanti come Ingroia e Grillo, oltre che Casini, Fini e Tabacci.

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi