ASP Cz: La solidarietà infantile e le sue problematiche al centro di 2 interessanti giornate formative

 

(ASP) Catanzaro, 27 febbraio 2013 – Promosso dal Dott. Mario Catalano, direttore del corso, e dall’U.O. di Audiologia e Foniatria dell’Asp di Catanzaro, diretta dal Dott. Lelio V. Gallo, organizzato dall’unità operativa Formazione e Qualità dell’Asp di Catanzaro, diretta dalla dott.ssa Clementina Fittante, venerdì 1 e sabato 2 marzo, si svolgerà il corso “Sordità infantile: dallo screening alla riabilitazione”.

L’iniziativa, che si terrà nella Sala Convegni “Ferrante” dell’ “Ospedale “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme, rappresenta il primo step dell’iter formativo teorico-pratico della linea progettuale di intervento 3.10 “ipoacusia e sordità: screening neonatale”, nell’ambito degli obiettivi di Piano di prevenzione della Regione Calabria. Al corso parteciperanno tutte le Aziende sanitarie provinciali e Ospedaliere della Regione coinvolte nella linea progettuale.  Il progetto ha l’obiettivo di favorire la collaborazione funzionale dei centri nascita, delle strutture specialistiche O.R.L./Audiologiche di 2° e 3° livello, degli operatori della riabilitazione e dei pediatri di libera scelta.

La sordità infantile rappresenta una problematica sociale estremamente importante poiché ha un’elevata incidenza e, in caso di diagnosi ritardata, comporta un deficit irreversibile di percezione e produzione verbale tale da non consentire un utile un inserimento nel mondo scolastico prima e lavorativo in seguito. L’adozione in Calabria dello screening audiologico neonatale universale per la sordità congenita, permette di identificare precocemente gran parte dei soggetti con ipoacusia neurosensoriale congenita e rende possibile la presa in carico del bambino entro il sesto mese di vita. Il tempestivo e corretto percorso diagnostico-terapeutico conduce all’abbattimento degli effetti della disabilità uditiva sui processi di percezione e produzione verbale del bambino, riducendo le difficoltà di inserimento nella vita.

I lavori saranno introdotti dal direttore generale dell’Asp di Catanzaro, dott. Gerardo Mancuso, dal dott. A. Orlando, direttore Dipartimento regionale della Salute e dalla dott.ssa C. Azzarito, referente regionale Dipartimento tutela della salute e politiche sanitarie settore area L.E.A. (livelli essenziali di assistenza) e dal dott. M.Catalano, direttore scientifico della linea progettuale 3.10.

Numerosi sono i relatori esperti nel settore provenienti da tutta Italia tra i quali il Prof. U. Barillari, direttore u.o. e cattedra di Foniatria, Seconda Università di Napoli, il Dott. Domenico Cuda, direttore u.o. O.R.L. Ausl Piacenza, il Prof. G. Ruoppolo, docente di Foniatria, dott.ssa M. Nicastri, logopedista Univ. La Sapienza di Roma e la Dott.ssa I. Vernero, presidente nazionale Sifel (Società italiana foniatria e logopedia).

c.s.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano