13° giornata girone di ritorno. Viola Casalpusterlengo 87-91

Riprende la settimana normale per la Viola dopo la pausa di Pasqua. In questi giorni, lo staff tecnico ha ricaricato le pile dei ragazzi per farli arrivare pronti al rush finale, anche se la precedente sconfitta di Bari non è stata gradita dallo staff tecnico. Siamo alla tredicesima giornata del girone di ritorno per il campionato di Serie A Nazionale e la Viola comincia la volata finale della regular season ospitando il Casalpusterlengo, formazione cheviola occupa le zone medio-alte della classifica. Il match purtroppo termina però con la seconda sconfitta consecutiva del team nero arancio che perde dopo un tempo supplementare. Questa volta non riesce la rimonta ai reggini che vanno sotto per tre quarti, recuperano nell’ultimo periodo e cadono dopo alcuni errori dovuti sicuramente alla stanchezza per uno stop che spegne definitivamente il sogno play-off per la squadra. Sette gare mancano alla fine della stagione regolare, quattro delle quali i neroarancio le giocheranno in casa, la prima di queste è stata contro un Casalpusterlengo a caccia di punti per rinforzare la propria posizione. Ma tornando all’incontro di ieri, la storia della gara dice che la Viola comincia molto male e nel primo quarto subisce l’attacco dell’avversario, infatti la prima frazione si chiude con i padroni di casa doppiati dalla formazione ospite. Nel secondo periodo la Viola prova a rientrare in partita e coach Ponticiello chiede aiuto alla sua panchina, ma l’attacco continua ad avere tante difficoltà. Piazza prova a trascinare la sua squadra e a riavvicinare i lombardi che intanto vanno a più quindici, mentre un 36 per cento al tiro ed un paio di atleti sottotono sono i motivi del pessimo primo tempo degli atleti di casa nostra. Purtroppo la musica non cambia nel terzo periodo quando il Casalpusterlengo continua ad allungare. Più sedici a quattro minuti dalla fine con Ricci protagonista di una serie di canestri importanti. Rugolo si sveglia e così i reggini cominciano l’ultimo periodo sotto di dodici punti e con un’altra rimonta casalinga da effettuare. Gli ultimi tre minuti cominciano con la Viola sotto di dieci punti, Viola che però non si arrende e riaccende le speranze dopo i canestri di Rugolo e Caprari che riaprono il match con i nero arancio che vanno sotto di due ad un minuto dalla fine. L’ultimo minuto vede la Viola sotto di un punto, ma Marino sbaglia e Caprari firma il primo sorpasso nero arancio, però Ricci non ha pietà e segna la tripla del nuovo più due. Quaglia sbaglia i due liberi, non imitato da Marino che regala il definitivo più quattro al Casalpusterlengo, mentre la Viola recrimina per gli errori commessi ed un arbitraggio discutibile che ha scatenato anche le proteste del Botteghelle. Per adesso però archiviata la gara con il Casalpusterlengo, oggi la Viola riposa e martedì si riprende. Il prossimo impegno per i giocatori reggini sarà la trasferta di Recanati, un avversario questo abbastanza difficile poichè necessita di punti per allontanarsi dalla zona play-out.

Recommended For You

About the Author: Giulio Borbotti