Sottosegretari al via!

03\05\2013 – Da Wikipedia SOTTOSEGRETARIO : “la figura del sottosegretario di stato è disciplinata dall’art. 10 della legge 23 agosto 1988, n. 400; I sottosegretari di stato sono nominati con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Presidente del Consiglio dei ministri, di concerto con il ministro che il sottosegretario è chiamato a coadiuvare, sentito il Consiglio dei ministri. Prima di assumere le funzioni prestano giuramento nelle mani del Presidente del Consiglio dei ministri. I sottosegretari di stato coadiuvano un ministro o il Presidente del Consiglio ed esercitano i compiti a essi delegati con decreto ministeriale (o del Presidente del Consiglio) pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. I sottosegretari di stato possono intervenire, quali rappresentanti del Governo, alle sedute delle Camere e delle Commissioni parlamentari, sostenere la discussione in conformità alle direttive del ministro e rispondere a interrogazioni e interpellanze.” Ieri in giornata il Neo-Premier Enrico Letta con una presa di “posizione” e con “stupore” generale, nomina i vari sottosegretari e viceministri del suo governo. La mossa fatta affinchè cessassero tutte le pressioni, da ambo le parti con le collateralità delle varie correnti interne, che spingevano ad un allargamento della squadra di governo. Letta ha portato a termine un’estenuante giornata di colloqui con tutti i partiti facenti parte della coalizione di governo, assieme al ministro per i rapporti con il Parlamento Dario Franceschini, con il reggente del Pdl, Denis Verdini, e i capigruppo di maggioranza di Camera e Senato. La pressione per un allargamento delle cariche ha indotto alla decisione presa in giornata con il premier dichiarante che L’allargamento della squadra, sarebbe un segnale negativo all’opinione pubblica che vuole vedere tagliati i costi della politica. Viste le insistenze e la difficoltà ad accontentare tutti si è deciso di chiudere prima del week end, per evitare uno sfilacciamento della situazione. Delle 40 nomine il presidente del consiglio ha tenuto per se 3 cariche, ed altrettante per Scelta Civica, le altre 34 saranno equamente divise fra PD e PDL. L’elenco dei nomi e le cariche ricoperte si sapranno in serata, ma sappiamo che le varie correnti interne al PD vorrebbero nella squadra anche la Bindi, che aveva criticato la nascita di questo governo. Diciamo che dovranno trovare un accordo interno per “spartirsi” le varie posizioni.

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi