Gli Assessori Mancini e Salerno hanno presieduto a Cosenza le celebrazioni per la Festa dell’Europa

09\05\2013 – Gli Assessori regionali Giacomo Mancini, Bilancio e Programmazione Nazionale e Comunitaria, e Nazzareno Salerno, Lavoro Formazione e Politiche Sociali, hanno presieduto – questa mattina al Teatro Aroldo Tieri di Cosenza le celebrazioni per la Festa dell’Europa. Un evento – è scritto in una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale – promosso dalla Regione Calabria in collaborazione con l’Ufficio Scolastico regionale e il coordinamento delle Consulte provinciali degli studenti, in occasione della ricorrenza dell’atto di nascita dell’Unione Europea fatto coincidere con la Dichiarazione di Schuman del 9 maggio 1950. Presenti anche l’Autorità di Ge20130509-141633.jpgstione del Por Calabria Fse 2007/2013, Bruno Calvetta, e il Direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Francesco Mercurio, al quale l’Assessore Mancini ha consegnato una targa ricordo dell’evento. Anche quest’anno abbiamo voluto onorare in Calabria questa importante ricorrenza. Siamo orgogliosi di essere italiani e calabresi ha detto l’Assessore alla Programmazione Nazionale e Comunitaria – ora dobbiamo sentirci un po’ più europei. Per parte nostra cerchiamo di instaurare e portare avanti rapporti virtuosi con l’Europa anche attraverso la corretta utilizzazione delle risorse comunitarie. Dall’UE arrivano nuove opportunità di crescita e di occupazione che stiamo recependo con un intenso e proficuo lavoro. Abbiamo avviato, infatti, gi un percorso che dar nuove possibilità alle giovani generazioni, che voi ha detto ancora Mancini rivolgendosi agli studenti rappresentate al meglio. Sappiate che questa la nostra ambizione, ma anche una vera e propria sfida che vogliamo vincere insieme a voi che siete il presente e il futuro della Calabria. Dobbiamo tenere vivere nei giovani la consapevolezza che siamo cittadini europei – ha aggiunto l’Assessore Salerno -. Oggi l’Europa va fortificata anche tramite lo sviluppo culturale. In questi ultimi tre anni la Regione Calabria ha cambiato tendenza: le risorse si spendono e servono per creare occupazione e sviluppo. E questo un percorso che vogliamo mettere a disposizione soprattutto per i giovani e per il loro futuro. Sentire l’Europa, per sentirsi cittadini europei, attraverso il linguaggio universale della musica. Sul palco, infatti, si sono alternate le esibizioni dei cinque licei musicali presenti in Calabria. Ad aprire l’evento la suggestiva esibizione dell’Inno alla Gioia, da parte dell’orchestra del Liceo Musicale Lucrezia della Valle di Cosenza, accompagnata dalla sfilate delle bandiere dei paesi che compongono l’Unione Europea. E a seguire quelle dei licei musicali: Tommaso Campanella di Lamezia Terme (Cz), l’orchestra del Liceo di Cinquefrondi (Rc), i percussionisti del Vito Capialbi e della Consulta studentesca di Vibo Valentia, il liceo Vincenzo Scaramuzza di Crotone.

Comunicato Stampa

 

 

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano