1948 di Yoram Kaniuk vince la XIII edizione del Premio Letterario Adei-Wizo “Adelina Della Pergola”

Associazione Donne Ebree d’Italia
Associazione Donne Ebree d’Italia

Proprio a pochi giorni dalla scomparsa del grande scrittore israeliano Yoram Kaniuk, il suo romanzo 1948, edito da Giuntina, si aggiudicala XIII Edizione del Premio Letterario ADEI-WIZO “Adelina Della Pergola. Ricordiamo questo eclettico artista con le parole che gli ha dedicato la sua traduttrice italiana Elena Loewenthal che lo descrive nella sua malattia: “ancora potente con la parola, armato di quella sua straordinaria, indimenticabile commistione di disincanto e ideali.” Il suo 1948 costituisce una straordinaria testimonianza di guerra priva di retorica, un racconto epico della storia di Israele agli albori dell’Indipendenza. L’opera di Yoram Kaniuk verrà ufficialmente premiata mercoledì 30 ottobre 2013, ore 17.30, a Bologna pressolaSala dello Stabat Mater, Biblioteca Comunale dell’Archiginnasio Piazza Galvani 1, nel corso della cerimonia organizzata daADEI-WIZO con la collaborazione del Museo Ebraico di Bologna. Nella stessa cerimonia verranno anche ricordati e premiati gli altri due romanzi finalisti. L’opera è stata infatti scelta all’interno di una terna, designata nel marzo scorso dalle donne del mondo della cultura che compongono la Giuria Selezionatrice. Una vasta giuria popolare composta da appassionate lettrici, appartenenti al mondo ebraico e non, ha votato il vincitore.
2

Questa la classifica finale:

  • 1948 – Yoram Kaniuk – Giuntina

  • Di cosa parliamo quando parliamo di Anne Frank – Nathan Englander – Einaudi

  • Il terzo giorno – Chochana Boukhobza – Einaudi

Scelto anche il libro vincitore del Premio Ragazzi Tra amicidi Amos Oz, edito da Feltrinelli, votato da una giuria composta da studenti provenienti da otto Scuole Superiori di diverse città. Al secondo posto Il novecento di Fanny Kaufmanndi Fania Cavaliere, Passigli Editori.

comunicato stampa

Associazione Donne Ebree d’Italia

Premio Letterario Adelina Della Pergola

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano