L’assessore Fedele ha partecipato al varo della nuova nave traghetto “Messina”

L’assessore regionale ai trasporti Luigi Fedele – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione della nuova nave traghetto “Messina” di Rete Ferroviaria Italiana, che si è svolta presso la banchina Colapesce del porto messinese. Presenti all’iniziativa i vertici di Rfi e i rappresentanti delle istituzioni siciliane e calabresi. La nave, che costituisce l’ultima nata della flotta navale di Rfi, effettuerà il servizio tra Messina e Villa San Giovanni, essendo inoltre adibita al trasporto di carrozze e carri ferroviari. L’assessore Fedele ha sottolineato l’importanza dell’avvio del servizio commerciale della motonave “perché – ha detto – integra e potenzia l’offerta dei collegamenti marittimi tra la Sicilia e la Calabria”. “Quella del trasporto nell’area dello Stretto – ha aggiunto Fedele – rappresenta una questione primaria per l’assessorato che dirigo impegnato a fornire risposte concrete a questa parte di territorio in cui la domanda di mobilità riguarda un gran numero di utenti al giorno. Nell’ultimo periodo – ha ricordato l’esponente della Giunta regionale – abbiamo conseguito, in sinergia con l’assessore siciliano ai trasporti, un risultato di estrema importanza che vede nel mantenimento e nella regolare prosecuzione del servizio di trasporto tra le città di Reggio e Messina e Villa S. Giovanni e Messina il suo punto principale. Non faremo, però, calare l’attenzione sul tema dei trasporti nello Stretto e siamo più che mai intenzionati ad avviare una seria concertazione con i vari attori istituzionali e gli enti territoriali al fine di mettere a punto un sistema di trasporto integrato nell’area. Al contempo – ha detto ancora Fedele -, la nostra interlocuzione con il Ministero delle Infrastrutture e trasporti non conosce battute d’arresto. Nel mese di settembre, infatti, si terrà nella capitale un tavolo tecnico, al quale prenderanno parte anche i colleghi siciliani, per definire e analizzare in modo risolutivo l’intera questione allo scopo di raggiungere l’obiettivo di un sistema di mobilità stabile e duraturo. Bisogna fare fronte comune – ha infine evidenziato l’assessore regionale ai trasporti – per poter andare avanti e per questo chiediamo un maggiore impegno e una più ampia collaborazione da parte di Rfi”.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano