Giacchetta: “Ci saranno altri interventi in entrata”

simone giacchettadi Michele Favano – Da giovedi primo agosto la troupe amaranto si trasferirà a Fabriano per la seconda ed ultima parte di ritiro. Il completamento della fase due porterà dritti al match di Coppa Italia che si disputerà al Granillo l’undici di agosto e per quella data si spera pure di poter vedere in organico qualche altro elemento, capace di dare maggiore forza e qualità ad un gruppo volenteroso e determinato, ma ancora poco competitivo, almeno per quelli che sono gli intendimenti della società e cioè la disputa di un campionato di vertice. Insieme al responsabile dell’area tecnica Simone Giacchetta, abbiamo provato a fare il punto della situazione, analizzando quanto è stato nei quindici giorni trascorsi a S. Giovanni in Fiore e cercato di individuare cosa ancora serva alla squadra ed in quali ruoli. “Beh, intanto si è lavorato in un clima di grande serenità e tranquillità. Ogni calciatore ha profuso il massimo dell’impegno e certamente non è mancato l’entusiasmo. Ho visto molta collaborazione tra lo staff tecnico ed i calciatori e questo è sicuramente un segnale da non sottovalutare. Le ultime due amichevoli vanno intese come puro e semplice allenamento. Gli avversari erano di modesta portata e per questo motivo non si possono trarre indicazioni precise. Di sicuro è affiorata la stanchezza accumulata in questi giorni, ma anche volontà ed impegno. Atzori ha avuto la possibilità di approfondire la conoscenza tecnica e tattica dei calciatori a disposizione, in modo da poter fare valutazioni e scelte. Il tecnico ha già preso in pugno la situazione, ha trasmesso carisma e regole di comportamento. Ha lavorato molto sui giovani come Maicon e ritengo quest’ultimo ormai parte integrante del nostro progetto, sono particolarmente contento del recupero totale di Lucioni, mentre Di Michele dovrebbe iniziare a correre alla ripresa in quel di Fabriano. Legras merita una riflessione attenta e poi si deciderà, buone caratteristiche, rapido, forza, buon tocco di palla, ma la valutazione definitiva ancora non è stata fatta. Sbaffo si aggregherà al gruppo dopo questi tre giorni di riposo, fermo restando che per i motivi legati alla squalifica, la prima gara ufficiale potrà giocarla ad ottobre. Si, ritengo ci saranno altri interventi in entrata. In attacco, ripeto, Di Michele prima punta è una soluzione, aspettiamo di vedere all’opera Louzada e successivamente sarà il tecnico a decidere se servirà ancora qualche altro elemento. Questa è la settimana in cui la rosa dovrebbe segnare altre operazioni in uscita. Oltre ai tanti giovani già piazzati, c’è da sistemare tutto il gruppo di calciatori che oggi si allena al S. Agata.

Recommended For You

About the Author: Michele Favano