Visita commerciale in Calabria di importatori della California

Luigi Fedele e Letizia Miccoli
Luigi Fedele e Letizia Miccoli

L’Assessore regionale all’Internazionalizzazione Luigi Fedele – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – ha aperto i lavori della missione commerciale dei buyers californiani, presenti in Calabria per incontrare le aziende calabresi del settore agroalimentare e vitivinicolo. L’iniziativa si è svolta presso le sale della Fondazione Terina – Centro Agroalimentare di Lamezia Terme e segue, temporalmente, un’omologa missione svolta a maggio a Los Angeles negli Stati Uniti. La missione commerciale, promossa in sinergia con la Camera di Commercio Italiana a Los Angeles, rappresenta per l’occasione dal Segretario Generale Letizia Miccoli, ha registrato la partecipazione di 41 aziende calabresi, dieci importatoti californiani ed una delegazione di giornalisti americani specializzati nel settore agroalimentare. L’obiettivo prioritario del progetto è quello di promuovere e sostenere le eccellenze calabresi nei mercati internazionali, rendendole più competitive attraverso l’avvio ed il consolidamento di rapporti commerciali con le reti distributive più importanti, anche con la partecipazione alle fiere estere e la successiva visita nelle aziende. La giornata è stata scandita da due momenti principali, la presentazione della scheda paese California a cura di Massimo Cannas (cda della Camera di Commercio Italiana a Los Angeles) e Adolfo Rossi (Sprint Calabria) ed i saluti delle autorità presenti, tra cui Pasqualino Scaramuzzino (Commissario della Fondazione Terina). A seguire si sono svolti gli incontri one-to-one, nel corso dei quali i buyers statunitensi hanno avuto modo di confrontarsi direttamente con i produttori calabresi. Vino, olio, conserve, dolci, salumi, formaggi, pasta artigianale, liquori, sono i prodotti che hanno destato maggiore interesse e sui quali si punta per entrare nel mercato californiano. La missione di incoming, oltre l’iniziativa di Lamezia Terme, continuerà fino al 18 settembre, con un dettagliato programma, durante il quale gli operatori economici americani avranno l’occasione di visitare circa venticinque aziende, partecipanti al progetto. “In California ci sono molti consumatori estremamente sofisticati – ha dichiarato Letizia Miccoli Segretario generale della Camera di Commercio Italiana a Los Angeles – la maggior parte di loro già conosce l’Italia, avendo avuto modo di visitarla. Adorano molto il buon cibo ed il vino italiano che è il più apprezzato rispetto ad altri. Il vino italiano è talmente variegato che spesso è difficile farlo conoscere tutto. Proprio per questo, già da tre anni, promuoviamo a Los Angeles l’evento “vino California”, nell’ultima occasione ben dieci aziende calabresi vi hanno partecipato, con le loro produzioni autoctone. Il percorso è ancora all’inizio – ha concluso Letizia Miccoli – ma i presupposti fanno ben sperare per tutte le eccellenze calabresi”. “Si tratta di un’azione che la Calabria porta avanti ormai da tre anni – ha dichiarato l’Assessore all’Internazionalizzazione Luigi Fedele – grazie soprattutto alla volontà del Presidente Scopelliti che ha voluto istituzionalizzare la delega alle politiche internazionali con uno specifico assessorato, percependo che l’unico sbocco per le nostre aziende, in questo momento di crisi, sono i mercati esterni in crescita. Molte aziende lo hanno fatto già con grandi risultati. Come Regione stiamo sostenendo con impegno queste iniziative e gli Stati Uniti rimangono tra i punti di riferimento principali delle nostre azioni commerciali. Dopo essere stati a Los Angeles, gli importatori californiani in questi giorni sono presenti in Calabria per visitare direttamente le aziende. C’è una forte propensione, da parte nostra, a seguito di valutazioni economiche specifiche, a sostenere le nostre imprese nei mercati in espansione, quali anche la Cina e la Corea del Sud, dove ci sono possibilità per piccole aziende di raggiungere nicchie di mercato che possono significare, in questo momento, un significativo successo”.

m.v.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano