Siglata la convenzione PISL “Aspromonte a portata di mare: itinerario turistico fra le terrazze dello Stretto”

Giuseppe ScopellitiIl Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti e l’Assessore regionale al Bilancio e Programmazione Nazionale e Comunitaria Giacomo Mancini – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – hanno sottoscritto, insieme al Sindaco del Comune di Santo Stefano in Aspromonte Michele Zoccali, la convenzione PISL “l’Aspromonte a portata di mano: itinerario turistico fra le terrazze dello Stretto”. Nel corso della presentazione, alla quale ha preso parte anche il Dirigente Generale del Dipartimento Turismo della Regione Pasquale Anastasi, sono state illustrate le linee di intervento che riguardano il progetto. Si tratta di un investimento complessivo di 6 milioni di euro, nell’ambito dei Progetti Integrati di Sviluppo Locale (PISL), settore 5.3 Turismo sostenibile, per la realizzazione di due nuove seggiovie biposto e uno scivolo estivo con bob a pattini e la realizzazione di un percorso naturalistico, quest’ultimo che coinvolge anche i comuni di Laganadi e Sant’Alessio in Aspromonte. Sono previste, inoltre, specifiche azioni per il potenziamento delle reti e servizi per la promozione e l’erogazione dei prodotti e servizi legati al turismo e azioni per la qualificazione ed il potenziamento ed innovazione dei sistemi di ospitalità, i cui bandi sono in corso di definizione. “Stiamo registrando una svolta epocale per questo territorio – ha dichiarato il Presidente Scopelliti – nei giorni scorsi abbiamo presentato i particolari della gara d’appalto relativa all’ultimo tratto della strada Gallico–Gambarie, oggi questo progetto PISL che dimostra la strategia precisa che abbiamo messo in atto per il rilancio del turismo invernale in Calabria. E’ un modo anche questo – ha aggiunto il Presidente Scopelliti – per rafforzare la montagna calabrese come area strategica per lo sviluppo del turismo, così come stiamo facendo per Camigliatello e Lorica. Si tratta di investimenti in grado di incidere in diversi settori, da quelli strutturali, ai servizi, alla viabilità, che puntano a valorizzare le eccellenze del comprensorio di Gambarie, non solo dal punto di vista turistico, ma anche paesaggistico e naturalistico, culturale e dell’enogastronomia. Adesso tocca alle amministrazioni del territorio – ha concluso il Presidente Scopelliti – dare una accelerazione a questo processo”. “Con la stipula di questa convenzione – ha dichiarato l’Assessore Giacomo Mancini – mettiamo l’ente beneficiario, cioè il Comune di Santo Stefano in Aspromonte, nella possibilità di bandire l’opera e quindi di avviare la sua realizzazione. Accanto a queste risorse, che valgono 6 milioni di euro, ci sono anche quelle di 4 milioni e 700mila euro che saranno destinate ai regimi di aiuto, cioè a quelle forme di sostegno delle attività private nel comparto dell’offerta turistica per il miglioramento e la ristrutturazione delle strutture alberghiere esistenti, di quelle della ristorazione e in generale ai servizi turistici. Con questa sottoscrizione – ha aggiunto l’Assessore Mancini – diamo un’opportunità a anche a questo territorio montano di primeggiare nell’offerta sciistica e turistica.  L’Amministrazione regionale ha pubblicato il bando per i Pisl il 12 agosto 2011. Sono passati due anni. Un periodo che è bastato perchè il territorio rispondesse a questo bando e presentasse le proprie progettualità,  ideate dal basso, valutate dalla Regione con un grande gioco di squadra. Con la firma delle convenzioni sono state erogate anche le prime risorse. L’Unione Europea impone tempi stretti nell’utilizzazione delle risorse europee e noi, attraverso i Pisl – ha concluso l’Assessore Mancini – abbiamo dato una risposta positiva che rappresenta una buona pagina di corretta amministrazione”. Sugli aspetti tecnici degli interventi è intervenuto il DG del Dipartimento regionale, Pasquale Anastasi che ha sottolineato l’importanza che si avrà per tutto il comprensorio, con finanziamenti reali per tutti i servizi legati al turismo.

m.v.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano