Quando un’emozione migliora la nostra vita: La Gioia

“Scegli di avvicinarti a quelli che cantano, raccontano storie, si godono la vita e hanno la gioia negli occhi. Perchè la gioia è contagiosa e riesce sempre a scovare una soluzione, laddove la logica si è limitata a fornire una spiegazione per l’errore.” -P. Coehlo.

 

14\11\2013 – Considerata, per eccellenza, un’emozione positiva, la gioia si manifesta in seguito alla gratificazione dei bisogni essenziali, ed è possibile osservarla, nelle sue forme caratteristiche, già nei bambini molto piccoli. Nell’adulto, invece, affinché si manifesti, deve esserci un particolare insieme di circostanze. Nasce per motivi diversi, ad esempio, un’improvvisa bella notizia, l’incontro con una persona cara che non si vedeva da tempo, un successo o un giudizio positivo. Appare, quindi evidente, come la gioia, non dipenda solo dall’esperienza del piacere, ma sono necessari anche una certa dose di sorpresa e di attivazione. Come risponde il corpo quando gioisce? L’aspetto fisiologico più comune, è il classico vissuto che viene verbalizzato con la frase “non sto più nella pelle!”. In effetti, vi è un’attivazione generale dell’organismo, caratterizzata da un aumento del battito cardiaco, del tono muscolare e della conduttanza cutanea. Che effetto fa essere allegri? L’espressione più evidente della gioia è il sorriso. Il vissuto di gioia, comporta una maggiore intensità di ogni sensazione corporea positiva, attenzione focalizzata e concentrata, consapevolezza delle proprie capacità, assenza o minor senso di fatica, sentimento di libertà e spontaneità, sintonia con gli altri e un mondo che appare più colorato. Quando si è particolarmente allegri, si vive una condizione di ottimismo generalizzato, che influenza le valutazioni, sia su noi stessi, percependoci come persone migliori e sopravvalutando i nostri comportamenti; sia sugli altri, che ci sembrano migliori sotto tutti  gli aspetti Una delle esperienze di massima espressione di gioia, è la fase dell’innamoramento, in particolar modo, i primi segnali di reciprocità che ci vengono dati da qualcuno. Secondo alcuni psicologi, l’esperienze legate all’amore che provocano gioia sono:

  1. il rendere felice qualcuno che si ama
  2. sapere che chi amiamo piace farci piacereimages (3)
  3. condividere un’esperienza positiva con la persona amata

La gioia, a differenza della tristezza, facilita un’apertura agli altri. Ciò vuol dire che, chi è allegro passa volentieri più tempo con amici e parenti, fa nuove conoscenze, intraprende attività che comportano notevoli sforzi fisici e mentali. Una persona contenta, si sente piena di energie, è disposta ad aiutare gli altri, considera meno gravi i propri difetti e le proprie difficoltà, è più portata ad allargare i propri interessi sociali, artistici e si sente più incline ad accettare compiti nuovi e stimolanti. L’emozione di gioia, così come tutte le emozioni positive, può essere, quindi, considerata una fonte di benefici per l’essere umano, non solo perché permette di sperimentare una condizione di benessere, mentre la si prova, ma soprattutto perché, anche una volta svanita, permette di modificare il nostro modo di pensare e rappresentarci la vita, rendendoci più disponibili nell’accettare la realtà e tutto ciò che la caratterizza, rendendoci più tolleranti ed elastici verso se stessi, gli eventi e gli altri. Questo, favorisce il continuo processo di adattamento alla vita, migliorando il nostro benessere.

Di seguito, sono riportati, alcuni eventi che secondo una ricerca di Henderson, Argyle e Furnham,  procurano gioia:

  1. Innamorarsi
  2. Ottenere una promozione o superare un esame
  3. Guarire da una grave malattia
  4. Partire per le vacanze
  5. Rappacificarsi con il proprio partner
  6. Fidanzarsi o sposarsi
  7. Avere un figlio
  8. Vincere una grossa somma di denaro
  9. Ottenere una promozione
  10. Incontrarsi con amici

Dott.ssa Antonella Mento, psicologa

Recommended For You

About the Author: Antonella Mento