Reggio Calabria: Seconda giornata di lavori al Salone Orientamento Calabria

Reggio Calabria. Seconda giornata di lavori dell’ottava edizione del salone dell’orientamento in svolgimento sino a domani a Reggio Calabria presso palazzo Campanella. Questo pomeriggio, a partire dalle ore 17,00, la sala Giuditta Levato ha accolto giovani aspiranti imprenditori, accorsi per assistere alla presentazione dei nuovi incentivi di Invitalia per fare impresa nel Mezzogiorno. invitalia

Lo staff di Invitalia, in particolare, ha illustrato le caratteristiche dei nuovi incentivi, denominati “Smart&Start”, che cumulano due diversi tipi di incentivi. Si tratta in particolare di incentivi ideati per imprese costituite da meno di 6 mesi, che intendano avviare un’attività di business innovativo nell’economia digitale. Con questo tipo di incentivi, infatti, Invitalia ha “battezzato” un decreto ministeriale, del marzo 2013, che riconosce incentivi a favore delle società che intendano avviare un’attività che si basa sull’utilizzo di tecnologie digitali, o che intendano valorizzare i risultati della ricerca o più in generale per sfruttare un brevetto. A tale scopo sono stati stanziali 190 milioni di euro, in parte con fondi comunitari e in parte con fondi nazionali, che dovrebbero riuscire a finanziare un migliaio di nuove iniziative.

Più in particolare, i due contributi, entrambi concedibili in Calabria, rispondono a due tipi diversi di requisiti: con il termine “smart” si intendono i contributi in conto gestione, che coprono una parte delle spese dell’azienda nei primi 4 anni di vita, col termine “start”, invece, si intendono i contributi a fondo perduto che coprono i costi di investimento iniziale. I due tipi di contributi, messi assieme, possono arrivare anche a sommarsi fino a 500 mila euro in 4 anni per ogni azienda: 200 mila euro per lo “start” e 300 mila per lo “smart”. I contributi, in entrambi i casi, sono erogati a titolo di rimborso dei costi: le aziende dovranno prima sostenere le spese e poi, dopo avere presentato le relative fatture, ottenere il rimborso. Quanto alle aziende coinvolte, i contributi sono destinati alle società che abbiano determinate caratteristiche: di piccole dimensioni, costituite da meno di 6 mesi, controllate al 51% da persone fisiche, ubicate nei territori di applicazione della legge. Di nuovo c’è che è possibile presentare la domanda anche prima di costituire la società, le domande potranno essere presentata anche da gruppi di futuri soci a condizione che siano solo persone fisiche. In caso di esito positivo, entro 30 giorni la società dovrà essere costituita, con tutti i soci indicati nella domanda. Lo staff di Invitalia ha risposto con disponibilità e professionalità alle domande degli aspiranti imprenditori, offrendo nel corso della serata uno “start-upperitivo” a tutti i partecipanti.

Ufficio stampa

Salone dell’Orientamento

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano