Dopo Novara di Sicilia domenica alle Muse si parla della bacheca di Esculapio

Concluso l’appuntamento delle Muse a Novara di Sicilia nell’ambito della bellissima manifestazione “Il Borgo di Natale”, manifestazione che riunisce 100 presepi inseriti all’interno di palazzi storici, musei e chiese. Un evento che ha visto anche il sodalizio reggino presente al Teatro Casalaina, teatro storico dove i soci hanno potuto discutere sulle differenze delle diversità presepistiche tra Sicilia e Calabria.

L’assessore alla cultura, turismo e spettacolo Salvatore Bartolotta ricorda come Novara è inserito di diritto tra i Borghi più belli d’Italia. Il tempo qui sembra rimasto fermo, noi amiamo la nostra cittadina anche se con i suoi 1000 abitanti è difficile gestire un patrimonio inestimabile dal punto di vista storico – artistico. Tale manifestazione così aiuta a promuovere la nostra attività –ha aggiunto-.

Giuseppe Livoti –presidente delle Muse ricorda come Novara si inserisce in quel protocollo di scambi culturali che da piu’ di 10 anni anni “Le Muse” creano in giro per l’Italia, e questa occasione potrà essere anche un ideale base per eventuali altre manifestazioni estive, magari esaltando con la pittura e dunque l’arte balconi, portoni, portali, finestre, facciate di palazzi nobiliari, elementi rimasti inalterati sin dal 1600.

Un incontro collegato al Natale ma che avrà altri esiti ha ribadito l’assessore. La cultura può far rinascere economia ed interesse e l’idea di riunire Calabria e Sicilia è un modo per creare cultura a Km 0.

Intanto domenica 12 alle ore 18 si riparte con la manifestazione “La Bacheca di Esculapio: le proprietà terapeutiche ed organolettiche dei frutti dell’area grecanica”. Un appuntamento per la presentazione di un testo che riunisce scientificamente, le proprietà naturali di agrumi che appartengono ad una zona importantissima del reggino. Bergamotto, limoni, arance, mandarini e tanti altri verranno esaminati per capire cosa mangiamo e quali sono i benefici che apportano al loro organismo.

Saranno presenti: Leone Campanella – dirigente scolastico e direttore editoriale “la Voce del sud”, Giuseppe Cilione – giornalista, Angela Orlando – farmacista, Domenico Rodà – farmacista, Vincenzo Amodeo – cardiologo, Saverio Zuccalà – farmacista e direttore responsabile “La voce del Sud”. Inoltre una collettiva d’arte sul rapporto uomo- natura vedrà un confronto pittorico tra gli artisti delle Muse. Alla mostra partecipano: Antonella Laganà, Adriana Repaci, Manuelà Lugarà, Adele Canale, Antonella Arcidiaco, Lorenzo Aliperta, Luciana Ruggeri, Silvana Longo, Rossella Marra, Clara Giandolfo, Angelo Meduri.

COMUNICATO STAMPA LE MUSE

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano