Inaugurato l’oratorio della Frazione Mercuri di Platania

Uno spazio prezioso per lo svolgimento di attività ecclesiali e ludiche dei ragazzi

Oratorio frazione Mercuri di Platania 002Canto, danza, animazione, pittura, proposte, giochi vari, alternati a momenti di preghiera, formazione spirituale e riflessione, si svolgeranno nell’oratorio inaugurato presso la frazione Mercuri di Platania. Collocato nella scuola primaria e dell’infanzia, l’oratorio è stato messo a disposizione della comunità dalla amministrazione comunale guidata dal sindaco Michele Rizzo e Lorenzo Benincasa, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Don Lorenzo Milani” di Lamezia Terme. Grazie alla magnanimità di questi autorevoli personaggi, sarà possibile svolgere una serie di attività ecclesiali da parte dei ragazzi, guidati con impegno e responsabilità dalle animatrici Daniela Fazio, Melissa Caruso, Valentina Isabella e Luana Mercuri che diffonderanno così un segno di speranza nel paese. “Con il vostro entusiasmo e il desiderio sincero di prendervi cura dei più piccoli, – ha sottolineato il parroco don Pino Latelli – date anche a noi adulti una forte testimonianza di impegno e serietà. Di questo voglio ringraziarvi insieme alle famiglie dei bambini ai quali dedicate tanto del vostro tempo”. L’oratorio, che si ispira dalle parole di Gesù “Lasciate che i piccoli vengano a me”, sarà arricchito dalla presenza costante delle animatrici che, in un clima semplice e familiare, cercheranno di Interno della Chiesa Sant'Anna diella frazione Mercuri di Platania  (5)indirizzare i ragazzi verso una formazione umana e cristiana partendo dalla buona educazione e dal rispetto delle regole, delle cose e degli altri. Aperto ogni Mercoledì dalle ore 15.30 alle 17.30, l’oratorio si prefigge, tra l’altro, di far conoscere la bellezza e la gioia della vita cristiana attraverso momenti di svago e di gioco. Impartita la benedizione, la festa è continuata con canti e balli, un ricco buffet e l’immancabile taglio della torta.

Lina Latelli Nucifero

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano