SanItaly 2014. aRoma il forum sullo stato dell’arte dell’innovazione nella sanità italiana

Si terrà il prossimo 4 aprile presso la sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, in via della Dogana Vecchia 29, sede dell’appartamento del Presidente del Senato, “Sanitalyforum 2014”. Ad aprire i lavori sarà il Ministro della Salute, On. Beatrice Lorenzin. L’evento organizzato dalla società “Alterevent” , che si è avvalsa della collaborazione scientifica di AICA, sarà un momento di confronto sui cambiamenti avvenuti nella sanità italiana e la necessità di adottare nuove progettualità, messe in atto dall’Agenda Digitale quale priorità non solo del Governo, locandina_senatoma dell’intero Paese. Colmare il digital divide che l’Italia ha accumulato nei confronti delle altre nazioni europee è una priorità del sistema sanitario. L’intento di “Sanitalyforum” dunque è di porsi come punto di incontro per analizzare quanto realizzato e gli interventi ancora necessari per la completa digitalizzazione della sanità italiana.L’innovazione digitale è la principale leva su cui lavorare per rendere la qualità dei servizi sanitari compatibile con la loro efficienza e sostenibilità economica. Secondo le stime dell’Osservatorio ICT in Sanità della School of Management del Politecnico di Milano, lo sviluppo della digitalizzazione della sanità, porterebbe un risparmio di 14 Mld di euro. I ricercatori dell’Osservatorio ICT in sanità hanno stimato che l’innovazione digitale è la principale leva su cui lavorare per rendere la qualità dei servizi sanitari compatibile con la loro efficienza e sostenibilità economica, ottenendo benefici in termini di risparmio, di gestione e di utilizzo delle risorse. I dati forniti dai ricercatori, hanno indicato che introducendo soluzioni tecnologiche in ambito sanitario, le strutture potrebbero risparmiare 6,8 miliardi divisi tra: prenotazioni on line, consegna dei referti via web, Cartella Clinica Elettronica, deospedalizzazione di pazienti cronici e l’assistenza domiciliare, dematerializzazione di referti e immagini, sistemi di gestione informatizzata dei farmaci, progressivo impiego di tecniche di virtualizzazione. La rete ha generato imponenti flussi di dati che hanno coinvolto direttamente cittadini, medici, amministratori. Gli operatori sanitari hanno in tempo reale i dati di salute del paziente, mentre il cittadino per la prima volta potrà consultare on line tutta la sua storia clinica, il Fascicolo Sanitario Elettronico: le reti

e – Care per l’assistenza a domicilio, CUPWEB per l’accesso elettronico, le cartelle cliniche elettroniche dei medici di famiglia. All’evento interverranno rappresentanti istituzionali, addetti ai lavori, aziende ed esperti del settore innovazione, per uno scambio di idee che avrà come fine quello di fotografare lo stato dell’arte dell’innovazione dell’ e-health in Italia ed essere promotore di nuove tecnologie, nella consapevolezza del cambiamento epocale nel rapporto tra medico curante e cittadino sempre meno mediato dalla burocrazia.

Daniela Gangemi

Ufficio stampa Sanitaly

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano