Viola, preparazione in vista del match contro il Mantova

Venerdì di lavoro per la Viola che si avvicina all’ultima gara interna della stagione che si disputerà al Pianeta Viola. violaDomenica i neroarancio se la vedranno contro un altro pezzo grosso della categoria che sogna ancora di arrivare nelle posizioni altissime della classifica. I lombardi hanno una delle coppie di stranieri più forti del campionato ed un gruppo di italiani che sta facendo bene ed, infatti, sono arrivati i risultati ed un posto ai play-off dove battaglieranno per l’ Adecco Gold assieme ad altre otto rivali. La Gold è invece già realtà per il fortissimo Agrigento che si prepara a combattere contro le prime sette del primo girone per un posto diretto nella massima serie. La formula prevede l’ingresso nel tabellone del raggruppamento Gold per chi terminerà la stagione regolare al primo posto, mentre  le squadre della Silver che termineranno la stagione regolare dalla seconda alla nona piazza daranno vita ad un’altra griglia la cui vincente farà il salto di categoria. E’ il sogno di tutte le pretendenti ad un posto del ranking fra le quali c’è un Mantova che punta ad avere il vantaggio del fattore campo in più serie possibili. Per raggiungere questo obiettivo, dovrà fare risultato contro una Viola ancora a caccia della salvezza e che vuole congedarsi nel modo migliore possibile dai suoi tifosi in questa anomala stagione per quanto riguarda le gare interne dato che Caprari e compagni hanno giocato quasi sempre in campo neutro. Si aspetta dunque Mantova e poi il campionato si fermerà domenica prossima perché si festeggia la santa pasqua, ma giovedì 17 proprio Mantova sarà la sede del primo All Star Game della nuova Legadue con i migliori ventiquattro giocatori schierati in campo dalle protagoniste fino a questo momento. Spettacolo dunque poi qualche giorno di riposo e poi si penserà a preparare l’ultima giornata della regular season con la Viola che sarà di scena ad Omegna contro un’altra squadra che occupa le primissime posizioni della classifica. Ma prima c’è il Mantova da affrontare, formazione che, nel match d’andata, fece grande impressione soprattutto per quanto riguarda il duo di stranieri dato che stiamo parlando di una coppia che non centra niente con questa categoria sia dal punto di vista tecnico che atletico. Ma la Viola non ha paura e lo ha dimostrato da febbraio in poi, quando ha scalato una classifica disperata ed, ora, mancano due punti soltanto per conquistare una strameritata salvezza.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano