Barbie Around the World

Fino al 20 giugno a Milano, una mostra fotografica racconta la bambola famosa in tutto il mondo e i suoi viaggi

Barbie2di Marta Elena Casanova – Tutte noi da ragazzine abbiamo giocato con le Barbie. Volenti o meno. La fantastica ragazza bionda, con un fidanzato biondo come lei, che da tanti anni se ne va in giro per un mondo tutto rosa. Ebbene, oggi a Milano, una mostra è tutta dedicata a lei! Presso la galleria milanese Barbara Frigerio Contemporary Art, infatti, dall’8 maggio al 20 giugno, si potrà tornare a “giocare” con le Barbie, tra vintage e contemporaneità, tra bambole originali e opere a lei ispirate. L’esposizione Barbie Around the World è nata da un’idea di Maria Giovanna Callea e dalla realizzazione fotografica di Enrico Pescantini. Si tratta di un vero e proprio reportage che racconta tutte le avventure di Barbie e Ken intorno al mondo. Ci sono i Caraibi, i viaggi in macchina, le strade e i panorami di isole lontane ed esotiche. In allestimento immagini istantanee dall’aspetto vissuto e i colori saturi, realizzate con la Polaroid in puro stile anni ’70, fanno da contrasto a fotografie in digitale dai toni sgargianti e accesi. Perché si sa, Barbie è un’eterna ragazza! barbie1Ispirandosi a questo progetto, sono presenti in mostra anche Mario Paglino e Gianni Grossi, in arte Magia2000, artist doll designers che espongono tre loro creazioni, pezzi unici basati su Barbie, per celebrare la cultura mistica e religiosa degli “orixas”. E per concludere, grazie alla collaborazione di Paolo Schmidlin, collezionista di Barbie oltre che noto scultore, la rassegna è accompagnata dall’esposizione di Barbie e accessori originali degli anni ’60, e da una scultura, creata dall’artista milanese prendendo spunto dalle Barbie di quegli anni.

 

Barbie Around The Word – dall’8 maggio al 20 giugnobarbie3

dall’8 maggio al 20 giugno

Barbara Frigerio Contemporary Art – Via dell’Orso 12 ,Milano

info: www.barbarafrigeriogallery.it

fonte – http://www.mondorosashokking.com

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano