Dagli USA all’Europa, il virtual-sex spopola tra le donne italiane

virtual sexE’ di qualche giorno fa la notizia che assegna al nostro Paese la medaglia d’argento nel “consumo” del sesso on line per il Vecchio continente. Ma la statistica non riguarda in questo caso gli utenti maschili. Le donne italiane sono infatti al secondo posto, appena dietro alle francesi ma avanti a tedesche e spagnole per quel che riguarda la ricerca del piacere sul web. Sarà il fascino della rete e o un bisogno d’evasione che induce 1 donna su 10 in Italia ad organizzare incontri virtuali in cam con tanto di lingerie sexy e luci soffuse. Già da tempo gli esperti del settore informatico raccontano della creazione e della sperimentazione di un segnale che trasformi le sensazioni visive in tattili, sarà quella forse la nascita di una vera e propria era per il sesso?! La divulgazione di queste pratiche è agevolate dai social-network e dalle varie applicazioni mobile che consentono di scambiarsi file (foto,video o testi) in tempo reale, il meglio conosciuto come “dirty talking”.

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Born in Reggio Calabria (ITA) in 1972, I was a basketball player at a competitive level for many years until, my passion for the internet and for design has led me, after studies, followed by a master for WEB DESIGNER coordinated by one of the most important industries that create software in this area. I started as a freelancer in 2000 and then became the owner of my WEB AGENCY, www.globalnetservice.eu , which is primarily concerned with the creation of websites and networks. In 2010 I created, along with some friends, the daily online www.ilmetropolitano.it , on which I write occasionally, and which are currently the founder and manager