Presentato ieri nell’ambito della mostra dedicata all’Arma dei Carabinieri

“Il Caso Ercolessi. Le indagini dei Carabinieri in una spy-story di inizio ‘900”
Nella maestosa location del Monte di Pietà di Messina è stato presentato il libro del prof. Vincenzo Caruso “Il Caso Ercolessi. Le indagini dei Carabinieri in una spy-story di inizio 900”.L’evento culturale si è svolto nell’ambito della mostra storico documentale “I Carabinieri nella Provincia di Messina dal 1861 ai giorni nostri”, i lavori sono stati coordinati dal maggiore dei Carabinieri Giovanni Mennella appartenente al Comando Provinciale della città dello Stretto. Messina carabinieriIl maggiore Mennella nella sua prolusione iniziale, ha ricordato lo scopo della mostra ed ha presentato l’autore lasciandogli la parola. Il prof. Vincenzo Caruso, direttore del Museo di Forte Cavalli, ha fatto vivere ai presenti l’intrigante caso di spionaggio militare ambientato nella Messina del 1904, in cui documenti segreti, cifrari di mobilitazione e piani di fortificazioni vengono trafugati e venduti ad agenti segreti stranieri, in un clima di precari rapporti diplomatici tra gli Stati europei, intriso di diffidenze e compromessi politici. La serata è stata animata dall’inedito “Dialogo popolare tra Mastro Ciccio e don Pepè”, riportato nelle pagine del giornale satirico messinese “Il Marchesino”, interpretato da Fortunato Manti e Nino Prisa. La Mostra resterà aperta al pubblico fino al 6 giugno dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 19.30.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano