Va a Reggio Calabria il premio nazionale di Lettura Dantesca “La Selva, il Monte, le Stelle”

Gli studenti del Liceo Scientifico “A. Volta” premiati al Salone del Libro di Torino dalla Casa editrice Loescher

Francesco SabatiniTORINO, 14 MAGGIO 2014 – Gli studenti del Liceo Scientifico “A. Volta” di Reggio Calabria si sono classificati al secondo posto nel premio di Lettura Dantesca promosso dalla Casa Editrice torinese Loescher e dall’Accademia della Crusca. A consegnare il premio, nel corso del Salone del Libro di Torino, è stato il Presidente onorario dell’Accademia della Crusca Francesco Sabatini: i ragazzi di Reggio Calabria hanno deciso di devolvere il riconoscimento in denaro alla Fondazione – Onlus Clara Travia Cassone. “Hanno lavorato sul canto V dell’Inferno – si legge nelle motivazioni – combinando, con eccezionale intensità, recitazione e danza. L’alto livello della recitazione, la bellezza dei luoghi e la cura dei costumi e delle musiche, insieme alle riprese di notevole qualità, rendono il video particolarmente suggestivo. Oltre a presentare il canto della Commedia nella sua integralità, con cura e intelligenza, questo contributo sembra voler immettere, a livello emozionale, nei ritmi, nei suoni e nell’atmosfera del secondo cerchio dell’Inferno”. L’Accademia della Crusca e Loescher Editore, per il secondo anno consecutivo, dopo il successo dell’edizione 2013, hanno promosso nelle scuole il premio di lettura dantesca “La Selva, il Monte, le Stelle”, per dare voce ai versi di Dante attraverso la rielaborazione fresca e originale degli studenti. Le nuove generazioni, infatti, hanno il compito importante, ma divertente, di raccogliere e mantenere viva la tradizione della divina Commedia, anche attraverso l’uso dei nuovi media digitali. “In tanto variare di tendenze culturali e di progetti educativi – afferma il professor Francesco Sabatini – l’attenzione per la figura e l’opera di Dante non subisce attenuazioni. Sembra che il potenziale del suo pensiero e della sua poesia si sprigioni nuovamente al contatto con gli eventi della contemporaneità. L’Accademia della Crusca tende sempre più lo sguardo al 2021, quando cadrà la ricorrenza del VII centenario della morte di Dante, e affianca con convinzione le attività dell’Editore tese a rilanciare l’esercizio diretto dei giovani sulla lingua del poema sacro”.

Il video è disponibile all’indirizzo  https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=NJumm74i_b0

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano