“Acts: A Tale of Passion” di Paolo Mangiola chiude il TeatReghion 2014

Timpano (ScenaNuda): « il 5 giugno spettacolo al ritmo di tango per chiudere la stagione »

scena nudaTre danzatori, un produzione Scena Nuda. Penultimo appuntamento con il cartellone TeatReghion 2013/2014 in scena al Teatro Zanotti Bianco (ex Cipresseto) ieri venerdì 23 maggio con “Acts: A Tale of Passion”. Coreografo Paolo Mangiola, uno dei più importanti danzatori contemporanei, reggino, ma residente a Londra, che ha rivisitato il balletto classico di Giselle ed esordirà con questa performance proprio a Reggio Calabria. « Abbiamo fortemente voluto concludere con la nostra sezione danza – afferma Roberta Smeriglio, capo produzione della Compagnia Teatrale Scena Nuda – e abbiamo voluto farlo con Paolo Mangiola, che è reggino come noi, ma vanta un curriculum d’eccezione. Riuscire a coniugare una produzione nostra con uno spettacolo di questo livello, certamente ci riempie di orgoglio. Bisseremo con il gran finale del 5 giugno sempre con il connubio danza – teatro ». Il cast dei danzatori è stato selezionato dallo stesso coreografo Mangiola presso il Balletto di Roma ed è composto da Ariane Roustan, Giulia Mancini e Daniele Salvitto. Tutti giovani, ma con già delle esperienze di livello nel mondo della danza. « Un’altra scommessa, – prosegue Teresa Timpano, direttore artistico di Scena Nuda – questa volta sulla commistione teatro – danza, che chi c’era allo Zanotti Bianco ha saputo apprezzare. Ringrazio Paolo per essere “tornato” a Reggio Calabria, per la disponibilità e per la passione che ci ha permesso di, per il secondo anno di seguito, arricchire la nostra kermesse con un’offerta culturale di primissimo livello ». Lo spettacolo di ieri sera, “Acts: A tale of Passion”, si propone di destrutturare gli elementi drammaturgici che saldano insieme la storia di Giselle per poi trasporre tali elementi in un contesto contemporaneo. Creando sketches coreografici, utilizzando un linguaggio che miscela danza e teatro, il lavoro investiga i temi fondamentali del balletto: amore, passione e morte. Il tutto inquadrato in una cornice multimediale performata da un cast di tre danzatori. Acts prende forma grazie all’esplorazione di musica dal vivo, video installazioni e testo. « La stagione di TeatReghion non finisce qui: con un “fuoriprogramma”, il 5 giugno vi invitiamo a teatro per assaporare uno spettacolo tra il tango e la poesia. Una grande opportunità che si unisce al percorso intrapreso sinora., “Acts: A Tale of Passion”, per noi è il chiaro segnale di una nostro presenza matura nel proscenio nazionale ed internazionale. Ci aspettano sfide molto dure ed avvincenti, – conclude la Timpano – ma mi sento di ringraziare in modo speciale tutta la “famiglia di Scena Nuda” che ha reso possibile la realizzazione di tutto questo ».

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano