Gestione dell’emergenza e salvaguardia del patrimonio culturale

 martedì 27 maggio il convegno alla Direzione regionale per i Beni culturali

e paesaggistici della Calabria

patrimonio culturale calabreseSi terrà martedì 27 maggio, con inizio alle ore 9.00, nella sala conferenze del Parco Scolacium, a Roccelletta di Borgia (Cz), la giornata di lavori promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della Calabria, dal titolo “Gestione dell’emergenza e salvaguardia del patrimonio culturale – Strutture operative e sinergie istituzionali”. Il convegno rientra nell’attività voluta dal MiBACT per un maggiore rafforzamento, in termini di cooperazione e formazione, delle operazioni messe in atto, sempre più frequentemente nell’ultimo decennio, per fronteggiare le emergenze e la messa in sicurezza del patrimonio culturale, mobile e immobile, sull’intero territorio nazionale. Gli ultimi eventi calamitosi, quali scosse sismiche, allagamenti e frane, hanno acuito il bisogno di un programma di azioni coerenti che permetta al MIBACT di reagire con tempestività sia sul piano delle informazioni che su quello dei protocolli di comportamento nelle relazioni interistituzionali con gli altri soggetti sul territorio. Per l’attuazione di questo programma con cui il Ministero punta a rafforzare la cooperazione con Vigili del Fuoco, Protezione civile, Comando dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio culturale, è stata istituita una rete operativa per il monitoraggio e il coordinamento delle attività necessarie a fronteggiare le emergenze sia in ambito delle strutture territoriali del MiBACT, sia con le strutture esterne all’Amministrazione deputate alla gestione dell’emergenza. Nella giornata di martedì 27, sarà tracciato un profilo della situazione calabrese. Avviati da Salvatore Patamia i lavori cominceranno proprio con una relazione sulla struttura e l’organizzazione del MiBACT per la gestione delle emergenze UCCN –MiBACT, a cura del prefetto Fabio Carapezza e di Paolo Iannelli. Sulla realtà calabrese e sulle attività svolte dall’UCCR MiBACT Calabria, in occasione del sisma che ha colpito il versante calabrese del Pollino nel 2012, si soffermerà invece il soprintendente Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Cosenza, Catanzaro e Crotone Luciano Garella. A seguire ci saranno il prefetto di Catanzaro Raffaele Cannizzaro che interverrà sul ruolo delle Prefetture nella gestione delle emergenze, e Paolo Martino, delegato regionale della CEI, che relazionerà sui beni culturali ecclesiastici, mentre Roberto Fasano parlerà dell’intervento dei Vigili del fuoco nelle emergenze sui beni culturali, e il maresciallo Francesco Leone di quello del Nucleo Tutela Patrimonio culturale dei Carabinieri. Nel pomeriggio, i lavori riprenderanno con un intervento di Paolo Scarpitti sul ruolo degli Istituti centrali del MiBACT nelle emergenze, e l’esposizione da parte di Antonella Negri dei dati in emergenza. 

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano