Niente crisi per le vacanze italiane

di Sonia Polimeni – Che sia al mare o in montagna, in un resort, o in un semplice bed and breakfast, in Italia o all’Estero, in luoghi vicini o lontani: l’importante, è partire per le vacanze e trascorrere i tanto attesi giorni di ferie in totale relax e spensieratezza. L’estate 2014 si prospetta come una stagione di restrizioni, ma non certo per le vacanze degli italiani, che non rinunceranno per nulla alle partenze. Lo afferma il Touring Club, che si occupa da oltre cent’anni di cultura, ambiente e turismo con l’intento di svilupparlo, incentivando e sostenendo in particolar modo la scoperta delle bellezze artistico-paesaggistiche meno note e frequentate. downloadSecondo l’associazione, circa la metà della popolazione quest’anno, non  rinuncerà alle vacanze e il 20% se le concederà spendendo molto meno, rispetto agli anni precedenti e per un periodo più breve. Qualche freno si, ma non sarà certo la crisi dunque, a fermare gli italiani già pronti e organizzati per le vacanze. Poi ci saranno sempre quelli dell’ultimo minuto vuoi per indecisione, vuoi per approfittare di qualche vantaggioso last minute. A partire saranno soprattutto gli studenti, le famiglie con i bambini e gli abitanti del nord-ovest. Tra le mete scelte, l’Italia si conferma la preferita anche per quest’anno. Infatti il 74% degli italiani ha scelto di trascorre le vacanze in una bella città d’arte delle nostre, piuttosto che in una delle meravigliose città di mare, che l’Italia non ha certo da invidiare a nessun’altro paese. Il restante 22% ha preferito mete estere, sempre comunque molto affascinanti. Tra queste, tornano di moda località celebri negli anni ’90 come Lloret de Mar e Ibiza in Spagna, l’isola croata di Pag e in particolar modo Corfù, in Grecia. Quest’isola greca, di fronte alle coste dell’Epiro e dell’Albania, ha raccolto infatti, molte preferenze. Fra le sue spiagge più note Paleokastritsa, una delle tante frequentate da Ulisse. Da non perdere anche Kavos, Sidari, Ermones, gli angoli nascosti dalla vegetazione e il toga party più grande d’Europa, amatissimo dagli studenti tra i 16 e i 25 anni. Bella anche la città vecchia, in particolare il quartiere della Spianada, dove c’è una fra le piazze più belle della Grecia. Tornado alla nostra splendida Italia, senz’altro le regioni meridionali sono le mete più ambite. Al primo posto abbiamo la Puglia col 12% e in particolare il Salento: le acque cristalline, le spiagge bianche, la taranta, le sagre e le pietanze genuine della ricca tradizione popolare sono tra le principali attrattive della località pugliese. A seguire la Sardegna: l’isola, con spiagge da cartolina ed un entroterra ricco di storia, Milano Marittima, Rimini, e al quinto posto la Calabria, che con il lungo litorale e i suggestivi scorci paesaggistici, soddisfa le esigenze del 6,9% dei vacanzieri italiani.  Il mare, come è di consueto nella stagione estiva, batte la montagna. Il 64% degli italiani infatti, si rilasserà nelle località balneari, mentre solo il 14% andrà in montagna. Il 7% infine ha scelto una vacanza con molteplici destinazioni o le crociere con le loro innumerevoli mete: Mar Rosso, Mediterraneo, Capitali Nordiche, Fiordi, Caraibi, Sud America e tanto altro. Insomma ce n’è per tutti i gusti e per tutte le tasche, la scelta resta agli italiani, ma l’importante, è godersi il meritato e tanto sospirato relax.

Recommended For You

About the Author: Sonia Polimeni