Palazzo Rinascimentale di AIETA 24-30 LUGLIO 2014: LABORATORIO DI PENSIERO NELL’ANTICO BORGO

Un laboratorio di pensiero sull’Europa, quella che è stata e quella che vorremmo. Torna downloadnel Palazzo Rinascimentale di Aieta “Giornate d’Europa”, il progetto promosso dall’Associazione “Centro Rinascimento” che ha come nucleo centrale la Summer School, giunta alla quarta Edizione. Il  corso di approfondimento è  rivolto a laureati e universitari che intendano effettuare un percorso formativo di alto profilo per la diffusione della cultura europeista. Le lezioni si svolgeranno dal 24 al 30 luglio presso il Palazzo Rinascimentale di Aieta, in provincia di Cosenza, una località di confine tra Calabria e Basilicata, un centro d’arte, di storia e di bellezze ambientali, affacciato sul Mediterraneo, tra Parco Nazionale del Pollino e Mar Tirreno. I corsisti saranno coinvolti anche in un programma di escursioni che mira a far conoscere il territorio e le sue caratteristiche.  Il progetto prende spunto dall’esperienza del “Gruppo di Coppet” che, agli inizi dell’800, attorno alle figure della grande letterata Anne Louise Germaine Necker, conosciuta come Madame de Staël, e di suo padre, Jacques Necker, ministro di Luigi XVI, delineò una visione moderna dell’Europa. L’idea di Europa del “Gruppo di Coppet” – costituito da personaggi di primo piano dell’epoca come Constant, Sismondi, Byron, Shelley, Stendhal, Schlegel – è tuttora attuale e ancora da realizzare nei suoi aspetti più lungimiranti. Il laboratorio di pensiero europeista parte, dunque, dal basso: oggi da Aieta come allora da Coppet, due piccoli centri, luoghi di storia e cultura in cui, rispettivamente, il Palazzo Rinascimentale e il Castello di Madame de Staël-Necker, rappresentano l’eredità storica e l’attualità delle iniziative culturali. Un sogno a cui fu dato impulso fattivo di pensiero e visioni dagli europeisti di Ventotene, che il Laboratorio di Aieta vuole omaggiare e attualizzare. L’obiettivo è quello di far crescere la coscienza e la cultura europeiste e favorire l’integrazione tra Europa e Mediterraneo, Europa e regioni, Europa e Sud. La Summer School è promossa, per il quarto anno consecutivo, dall’Associazione Socio-Culturale “Centro Rinascimento” in  collaborazione con l’Università della Calabria – Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, la Seconda Università di Napoli – Dipartimento “Jean Monnet”, con il il patrocinio dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e, ancora una volta, il Cercle de l’Europe de Coppet (Svizzera). Il corso si prefigge di formare i nuovi cittadini europei attraverso lezioni mirate a rafforzare l’idea di “Europa” sul tema, per la Quarta Edizione,  “EUROPE STATE OF MIND – Europa tra concetto, percezione e crisi di rappresentanza” e approfondimenti di: Istituzione e Diritti dell’Unione Europea, Diritto Regionale Europeo, Economia, Politica Economica, Storia dell’Europa, Sociologia, Diritti di cittadinanza, Storia delle Dottrine Politiche, Filosofia Politica, Storia Contemporanea. E’ un’esperienza che ci coinvolge sempre di più – ha dichiarato il presidente del Centro Rinascimento e ideatore dell’iniziativa, Gennaro Cosentino – un Palazzo Rinascimentale che diventa sede di Università estiva, un borgo che si ravviva, ma soprattutto un folto gruppo di giovani che si confronta con docenti ed esperti sui temi sempre più attuali dell’Europa, della storia contemporanea, dei nuovi cittadini dell’unione”. E’ la dimostrazione – ha concluso Cosentino – che anche un’offerta culturale alta può partire dal basso”. Il percorso di studio ha una durata di sette giorni ed è rivolto a iscritti o laureati presso un ateneo di uno dei Paesi europei con meno di 35 anni. Gli ammessi hanno risposto ad un Bando pubblicato nei mesi scorsi dall’Associazione “Centro Rinascimento”. E’ altresì previsto il Terzo Ciclo di Seminari sul Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), a cura del Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria della Regione Calabria.     Ma l’iniziativa è anche attività di promozione territoriale, “Giornate d’Europa” è infatti un co-evento dell’Ente Parco Nazionale del Pollino. Partner del progetto: la Fondazione Carical, il sodalizio svizzero Cercle de Coppet, il Comune di Aieta, la Banca Bcc Mediocrati. Il 30 luglio, nel Salone del Palazzo Rinascimentale di Aieta,  è previsto un Meeting di chiusura con una Tavola Rotonda e un confronto sui temi trattati e il quadro delineato dell’ <<Europa di Aieta>>.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano