Berlusconi-Alfano: Senza mediatori per il futuro del Centrodestra

Se è vero che il tempo sa dare le giuste risposte cosi sta accadendo anche all’indomani della sentenza sul caso Ruby, che ha visto Berlusconi assolto, e quindi nuovamente in gioco. Dalle scene politiche il Cavaliere non era mai andato via e adesso sembrerebbe esser cominciata un operazione di “disgelo” al fine di ricostruire la casa dei moderati che mesi fa era andata in frantumi e delineare quello che sarà il futuro del centro-destra. Uno dei primi nomi con cui confrontarsi è sicuramente quello di Angelino Alfano, con cui Berlusconi ha fortemente desiderato e ottenuto un confronto senza messaggeri o mediatori, l’unico ostacolo per l’intesa sembrerebbe essere la Lega, un nodo complicato da sbrogliare soprattutto se ci si basa sulle frecciatine dei giorni passati fra Alfano e Salvini, su cui però Berlusconi sarebbe certo di trovare un punto d’incontro dato il pensiero comune sulle riforme e avendo tutti loro delle riserve non di poco conto sul “nuovo Senato”, riforma ancora in via di definizione ma che sull’opinione contraria all’attuamento sembrerebbe mettere d’accordo i dissidenti destriani, ma di questo il Cavaliere avrà modo di parlare nella giornata di domani con Raffaele Fitto, confronto che si spera sia risolutivo. La ricostruzione del centro destra sembra essere già in atto, chissà se Berlusconi coglierà il messaggio che Alfano gli aveva lanciato dalle righe del messaggero, e quale sarà il punto di partenza: il Ppe o la destra estrema?

Recommended For You

About the Author: Ilaria Romeo