Estate fra battute e fatti

grillo

di Carlo Viscardi – “Il simpatico fantoccio della Bce è stato ribattezzato Ebolino per ragioni di contiguità con l’originale Ebetino; Il pupazzetto che richiama in modo impressionante Renzie si può trovare oltre che nei migliori negozi di giocattoli anche nelle sedi del Pd, Fi e in tutte le feste dell’Unità; la Boschi lo usa come portafortuna e lo tiene in borsetta” queste le dichiarazioni pre- ferragostane rilasciate da Grillo attraverso il suo blog, dichiarazioni ormai scontate e che non fanno quasi più scalpore. Intanto il Ministro Alfano recandosi a Lampedusa per salutare e ringraziare le forze dello Stato impegnate sul fronte immigrazione, a differenza di Grillo che più di “epiteti” non sa proporre, cerca di calamre il polverone alzato sulle sue dichiarazioni sui “Vu’ cumprà” affermando : “non c’è nessun connotato razzista: è stata una grande tempesta in un bicchiere di ipocrisia; ho sentito editoriali col sapore nauseante dell’ipocrisia. Noi difendiamo il brand Italia, il made in Italy dalla contraffazione, altrimenti avremo punito gli imprenditori italiani che pagano le tasse; bisogna dire ‘venditori abusivi irregolari presso le spiagge’? Valga per gli ipocriti questa definizione”. Una delucidazione contro ogni strumentalizzazione delle sue parole; ma il ministro no si ferma qui e, come già più e più volte ha fatto cerca di “svegliare” questa Europa che pare voglia fare “orecchie da mercante” in merito alla situazione immigrazione affermando che : “Il prossimo 18 ottobre è il giorno dell’anniversario di Mare Nostrum e non ci potrà essere un secondo anniversario. L’Europa deve dare subito risposte sulla sua capacità di prendere nelle sue mani l’operazione, altrimenti l’Italia dovrà prendere una decisione ed io ho già una proposta da portare all’attenzione del governo”.Alfano, vu' cumprà? Non è razzismo, c'è tanta ipocrisia
Quindi alle “battute” di un comico come Grillo, abbiamo un Ministro dell’Interno che pur essendo criticato ed attaccato da ogni dove, cerca di mediare, o meglio di dare delle risposte e fare dei fatti con un’emergenza immigrigatoria che sembra fuori controllo e che con l’operazione Mare Nostrum non sembra disincentivare anzi appare quasi incentivare “l’arrembaggio” alle nostre coste, per poi concludere la visita a Lampedusa ricordando che la strada suggerita al premier sull’art. 18 sembra essere condivisa infatti ricorda : “Il premier Matteo Renzi ha detto che occorre riscrivere l’intero Statuto dei lavoratori, non solo l’art. 18 ed è il primo leader della sinistra ad affermare questo, quindi siamo sulla strada giusta”

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi