Lamezia Sud, Berardelli (CasaPound): I politici ritornano a farsi vedere nel rione abbandonato Cittadini non si facciano fregare

degrado lamezia sud (1)Lamezia – “Da qualche giorno, alcuni consiglieri comunali, con in testa Teresa Benincasa, appartenenti a questa amministrazione da ben cinque anni, si fanno promotori dei disagi che i residenti del quartiere di Sant’Eufemia stanno denunciando ormai da diverso tempo. Peccato che sono le stesse persone che hanno tradito il loro elettorato abbandonando il rione al degrado”. Così Marco Berardelli, esponente di CasaPound Lamezia. “Nel nostro quartiere l’amministrazione comunale è sempre stata assente, basti pensare all’inaugurazione di Piazza Italia. Solo ora che si respira aria di campagna elettorale – prosegue Berardelli – escono fuori i buoni propositi di questi consiglieri che dopo anni han deciso di ascoltare le denunce che arrivano dai residenti di Lamezia Sud”. “Dov’erano i nostri consiglieri quando i cittadini lamentavano e cercavano di segnalare a mezzo stampa le diverse situazioni venutesi a creare in questi anni? Dov’erano quando con il gruppo di Casapound il 06 febbraio abbiamo denunciato pubblicamente le situazioni di degrado urbano, prostituzione e sicurezza del quartiere? marco_berardelli_-_casapoundDov’erano – continua a domandarsi l’esponente di CasaPound – il 19 maggio quando abbiamo segnalato il tutto attraverso la stampa e con una raccomandata indirizzata al sindaco e a tutta l’amministrazione comunale? Dov’erano quando dopo quella segnalazione si è deciso, ad opera degli stessi cittadini, di invitare una tv locale per denunciare e per attirare l’attenzione dando voce a tutti? Trovare la scusante secondo cui non eravate stati invitati è assurdo poiché prima della data in questione sul web e mediante affissioni è circolato un avviso pubblico dell’appuntamento. Ma forse i tempi non erano ancora maturi e la stagione della caccia al voto era ancora lontana”. “Ora, quando oramai la campagna elettorale è imminente, i politici tornano nel quartiere che hanno abbandonato. Spero che questa sia la volta buona che i residenti di Lamezia Sud capiscano chi hanno di fronte e non si facciano più fregare. Sant’Eufemia non deve essere abbandonata, non dimentichiamo – conclude Berardelli – che è la porta d’ingresso principale di Lamezia Terme e, allo stato attuale, non è di certo una bella presentazione per la nostra città”.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano