Isis, nuovo video con ostaggio britannico che critica Usa e Gb: “Stop alla disinformazione”

L’ostaggio britannico John Cantlie, rapito dall’Isis, è apparso in un nuovo video diffuso sul web dall’organizzazione terroristica mentre gli viene fatto fare un discorso: “Dopo le due disastrose operazioni in Iraisis videoq e Afghanistan, perché un altro conflitto?”, domanda Cantlie nel filmato, intitolato “Prestatemi ascolto”. Il giornalista lancia poi un appello affinché si parli dello Stato islamico “senza fare disinformazione”, anche se va ancora verificata l’autenticità del video in cui il giornalista inglese dice: “Penserete che vi parlo perché sono prigioniero: è vero, il mio destino è nelle mani dello Stato islamico, non ho nulla da perdere. Forse vivrò, forse morirò”, afferma l’ostaggio britannico. Cantlie accusa poi i media di manipolare la verità, criticando l’America ed il suo paese: “Vi dirò cosa muove l’Isis veramente e vi spiegherò perché altri ostaggi europei sono stati liberati. I loro governi hanno deciso di trattare, mentre Usa e Gran Bretagna li lasciano a loro stessi”. “Possiamo cambiare le cose ma solo se voi, popolo, deciderete di agire ora. Seguitemi”, conclude il video.

Recommended For You

About the Author: Giulio Borbotti