Serie A: Juventus batte Roma tra nervosismo e polemiche

Juventus v SSC Napoli - Serie A

Riflettori puntati sul big match della sesta giornata di campionato di massima serie: A Torino la Juventus batte 3 a 2 la Roma in una partita tanto bella quanto piena di nervosismo in campo e polemiche sull’arbitraggio fuori. Il primo tempo è quello più spettacolare, dove la Juventus fa la partita, dimostrando la sua pericolosità, e dove ci sono la maggior parti delle decisioni contestate dell’arbitro. A 10 minuti dall’inizio la partita si accende quando Marchisio va a terra dopo contatto di Holebas in area e Rocchi non assegna il rigore. Al 26’ Punizione a pochi metri dal limite dell’area, calcia Pirlo e colpisce il braccio di Maicon che stava proteggendosi il volto: l’arbitro prima decide che va ripetuta, dopo cambia idea indicando il dischetto di rigore, scatenando la rabbia dei giallorossi. 20141005_80170_asdfasdGarcia viene subito espulso per aver mimato una sviolinata nei confronti di Rocchi. Pochi minuti dopo viene assegnato un rigore alla Roma, a causa di un atterraggio dubbio di Lichtsteiner  su Totti, che pareggia il risultato. Al 44’ minuto gli ospiti vanno in vantaggio su gol di Iturbe, servito da un assist di Gervinho. Un minuto dopo Pjanic in scivolata tocca Pogba al limite dell’area e la partita torna in parità grazie al rigore (molto dubbio), finalizzato da Tevez. Nel secondo tempo tante occasioni mancate da parte di entrambe le squadre fino all’86’ quando Bonucci fa un bellissimo gol calciando al volo in porta (ennesimo errore arbitrale, Vidal in fuorigioco passivo oscura la visuale a Skorupski). Espulsi nel finale Morata e Manolas a causa di un intervento scomposto del primo sul secondo, che ha scatenato una breve rissa in campo a causa della reazione del romanista. Il nervosismo continua fuori dal campo con le dichiarazioni a caldo del dopopartita: da Totti che dice “sono anni che la Juve vince così”, a la risposta di Marotta che ricorda che “la Juve ha pagato per errori passati, dunque le parole di Totti, nonostante l’amarezza comprensibile, sono inaccettabili”. Graziano Cesari, ex arbitro internazionale ora opinionista sportivo, negli studi di una trasmissione sportiva dichiara riguardo la conduzione di gara: “L’arbitro merita tre in pagella. Ci sono stati tre rigori concessi dall’arbitro, le sue decisioni hanno scatenato grande nervosismo. Il primo penalty assegnato alla Juve non è convincente, l’arbitro ha impiegato molto tempo a decidere e infatti le immagini dimostrano l’inesistenza del rigore. Sul contatto tra Lichtsteiner e Totti, Rocchi è fuori posizione e avrebbe dovuto soltanto richiamare i calciatori. La decisione è assolutamente errata. Sul presunto fallo subito da Pogba, ho la sensazione che il contatto sia avvenuto più fuori che dentro l’area.” La sesta giornata ha visto inoltre il crollo di Inter e Palermo, rispettivamente contro Fiorentina ed Empoli per 3 a 0 e la vittoria del Milan per 2 a 0 contro il Chievo. La Sampdoria battendo l’Atalanta si porta al terzo posto, a un punto dalla seconda.

I Risutlati:

Verona – Cagliari 1 – 0

Milan – Chievo V. 2 – 0

Empoli – Palermo 3 – 0

Lazio – Sassuolo 3  – 2

Parma – Genoa 1 – 2

Sampdoria – Atalanta 1 – 0

Udinese – Cesena 1 – 1

Juventus – Roma 3 – 2

Napoli – Torino 2 – 1

La Classifica alla 6^ Giornata:

Juventus 18; Roma 15; Sampdoria 14; Udinese 13; Milan 11; Hellas Verona 11; Napoli 10; Lazio 9; Fiorentina 9; Inter 8; Genoa 8; Empoli 6; Cesena 6; Torino 5;  Cagliari 4; Chievo V. 4; Atalanta 4; Parma 3; Palermo 3; Sassuolo 3.

Recommended For You

About the Author: Alessandro Sirna