Afghanistan: inaugurata la sala conferenze per il Provincial Council di Herat

afghanistan206\10\2014 – Herat – Il 2 ottobre scorso, presso il Provincial Council di Herat, è stata inaugurata la “Conference Hall”. Il progetto, d’intesa con le massime Autorità locali, è stato finanziato con fondi del Ministero della Difesa italiano, iniziato dall’allora Provincial Reconstruction Team e completato dalla Cellula CIMIC del Train Advise Assist Command West (TAAC – W), il comando multinazionale a guida italiana su base brigata bersaglieri “Garibaldi”. L’opera infrastrutturale è stata completata con arredi e attrezzature (tra cui impianto di amplificazione e poltrone per circa 200 posti a sedere) ed ha riscosso un notevole impatto sulla cittadinanza locale in quanto il Presidente del Provincial Council, quale rappresentante del popolo, viene eletto direttamente dallo stesso. Alla cerimonia d’inaugurazione ha presenziato il Comandante del TAAC-W, Generale Maurizio Angelo Scardino e numerose sono state le Autorità civili e militari locali intervenute, tra cui il Governatore di Herat, il Comandante dell’Afghan Border Police (ABP), il Comandante della Direzione nazionale della Sicurezza (NDS), il Capo del Dipartimento dell’Economia, il Capo del Dipartimento degli Affari Sociali, il Capo della Corte di Herat, il Capo del Dipartimento dell’Informazione e Cultura e i membri del Provincial Council. Rivolgendosi alle Autorità presenti, il generale Scardino ha ricordato che “questa cerimonia di inaugurazione è la testimonianza della continua collaborazione a supportare la crescita della popolazione afgana, per il raggiungimento di un futuro pacifico e prosperoso per tutto il popolo dell’Afghanistan”. La cerimonia si è conclusa con le parole di apprezzamento e riconoscimento da parte delle Autorità locali intervenute per l’operato che il contingente italiano ha svolto e continua a svolgere a favore della popolazione di Herat.

Il PRT di Herat ha concluso il suo mandato il 25 marzo 2014, portando a termine, dopo 9 anni di presenza, i progetti di 44 poliambulatori, un ospedale pediatrico ed uno per tossicodipendenti, un centro di medicina legale, 105 scuole, 60 chilometri di rete idrica e 16 per acque reflue, circa 800 pozzi per l’acqua, 3 ponti, 130 chilometri di strade, 17 edifici pubblicie governativi, 34 infrastrutture militari, due centri di aggregazione per sole donne ed uno di arti visive, un carcere femminile, un istituto penale per minori ed il terminal passeggeri dell’aeroporto di Herat, per un investimento pari a circa 46 milioni e mezzo di euro stanziati dal Ministero della Difesa.

Tenente Colonnello Patrizio FRATTOLILLO

Public Affairs Office Chief – Portavoce Train Advise Assist Command West

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano