Amantea (Cs): manutenzione del Parco della Grotta

Gli operai al lavoroAmantea (Cs). Ed ancora una volta è l’amore a vincere. I bambini che frequentano insieme ai genitori ed ai nonni il parco della Grotta, trascorrendo il loro tempo ai giochi che da qualche anno sono stati installati dall’amministrazione comunale in prossimità dell’ingresso, sono tornati a sorridere. Gli operai comunali, coordinati da Rocco Cima, hanno concluso l’opera di ristrutturazione degli stessi, ponendo così rimedio al gesto scellerato e vile di quanti qualche settimana addietro hanno scaricato la propria rabbia sulle giostre usate dai pargoli nelle ore più fresche della giornata. Si è trattato di un atto vandalico che ha smosso le coscienze e che ha indignato buona parte della comunità nepetina, tanto che lo stesso sindaco Monica Sabatino, all’indomani della distruzione dei giochi, ha convocato una riunione straordinaria in comune per aumentare le misure di sicurezza. Le forze dell’ordine si sono prontamente attivate, intensificando i controlli soprattutto nelle ore notturne. Ma anche l’esecutivo ci ha messo del suo ed in pochissimi giorni tutto è stato riparato. Le attrattive dedicate ai più piccini, inoltre, sono state nuovamente pitturate, offrendo così allegria e gioia ai fanciulli. «Il parco della Grotta – ha spiegato non senza emozione il primo cittadino – è come se fosse la casa di tutti gli amanteani. Dobbiamo adoperarci per mantenerla pulita e in ordine, dando modo a turisti e visitatori di emozionarsi di fronte a questo suggestivo angolo della Calabria». L’appello è stato prontamente raccolto. In primis dagli stessi operai che senza guardare l’orologio si sono attivati per ripristinare ogni cosa nel più breve tempo possibile. E poi anche dal personale delle cooperative che giorno dopo giorno si prende cura del prato e dei servizi igienici, restituendo un’immagine della villa comunale ordinata e linda. I bambini con il loro vociare continueranno ad animare i vialetti del parco, seguiti con lo sguardo dalle mamme e dai papà. L’auspicio, non per spirito di vendetta ma per fame di giustizia, è che i vandali che hanno voluto offendere la città rompendo ciò che non dovrebbe essere toccato vengano presto individuati per assumersi le proprie responsabilità. Nel frattempo che ciò avvenga, sarà possibile godere della bellezza delle mura del centro storico e dell’incanto che l’antica Grotta è in grado di generare al semplice sguardo.

Ufficio stampa comune di Amantea

dott. Ernesto Pastore

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano