Manifestazione Cgil, D’Attorre: nostra partecipazione non è contro il Governo

La manifestazione sindacale indetta dalla Cgil, e alla quale parteciperà anche la Fiom, incassa anche un altro appoggio significativo. Si tratta di quello della minoranza Pd. Pippo Civati, infatti, rispondendo alle domande di alcuni giornalisti, ha precisato che avrà il “weekend impegnato con la Cgil in piazza e con le bandiere rosse”. Dello stesso avviso Alfredo D’Attorre che, tra la Leopolda e la piazza della Cgil dichiara di “essere più a suo agio con i lavoratori, i pensionati, gli studenti che sfileranno sabato”. Ma non si accontenta e, lanciando una stoccata a Matteo Renzi, parla di scelta infelice da parte del Premier che non avrebbe dovuto organizzare la Leopolda.

D’attorre, tuttavia, chiarisce  che “non è un presenza contro il Governo, bensì per cambiare le politiche del Governo e dargli un segno più di sinistra”. Al coro degli scettici nei confronti della manovra economica si unisce anche Stefano Fassina, che tuttavia non dovrebbe partecipare alla manifestazione di sabato, ma che mette in evidenza il taglio recessivo della manovra che, in quanto tale, “non avrà un impatto positivo sulla ripresa dell’economia né sull’occupazione”.

Susanna Camusso, intanto, invia un messaggio agli iscritti della Cgil, invitandoli a partecipare tutti alla manifestazione perché, ormai, questo è il “momento delle scelte”. Sono passati sette anni dall’inizio della crisi – ricorda – e a pagarne il prezzo continuano a essere i lavoratori e le famiglie, i giovani e i pensionati, i precari, gli esodati, i disoccupati di ogni età.

Recommended For You

About the Author: Luigi Iacopino